Procedure da applicare ai programmi antecedenti al programma ERS 2010

La deliberazione della Giunta regionale n. 1489 del 2 novembre 2020, " Procedura per modifica titolo di godimento da locazione a termine a proprietà, modifica e sostituzione della propria precedente delibera di Giunta Regionale n. 122/2010", (pubblicata sul BUR n. 406 del 25/11/2020), ha definito le procedure per l'esame delle richieste di trasformazione in proprietà dei singoli alloggi, realizzati con contributi pubblici, in locazione a termine o assegnati in godimento a termine, entro il periodo in cui opera il vincolo di destinazione.

Le norme si applicano a tutti gli alloggi di edilizia convenzionata-agevolata realizzati con i programmi costruttivi antecedenti al programma "3000 case per l'affitto e la prima casa di proprietà" (per la trasformazione del titolo di proprietà degli alloggi realizzati con quest'ultimo programma si applica la normativa appositamente definita con la deliberazione della Giunta regionale n. 1242/09).

La vendita dei singoli alloggi in locazione o assegnati in godimento a termine, può essere effettuata esclusivamente a favore dei soggetti che li occupano e deve essere autorizzata dalla Regione.

La Regione concede l'autorizzazione a condizione che l'amministrazione comunale competente integri la convenzione sottoscritta con l'operatore che ha realizzato l'intervento con la previsione della trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio, nel caso la trasformazione non fosse già prevista.

Nel caso di impegni assunti dall'operatore tramite un atto unilaterale d'obbligo, il comune deve manifestare il proprio assenso alla modifica dello stesso per rendere possibile la trasformazione del titolo di godimento degli alloggi.

La Procedura

Per la trasformazione del titolo di godimento di un alloggio da locazione o assegnazione in godimento a termine in proprietà è necessario che: 

  • il conduttore o assegnatario che occupa l'alloggio deve inviare la richiesta di trasformazione all'operatore proprietario dell'alloggio;
  • l'operatore, se aderisce alla richiesta del conduttore o assegnatario dell'alloggio, deve richiedere l'autorizzazione alla trasformazione ai competenti uffici regionali e presentare la stessa istanza al Comune nel quale è localizzato l'alloggio, allegando la richiesta del conduttore o assegnatario;
  • il Comune, se aderisce alla richiesta, comunica alla Regione e all'operatore la propria decisione positiva e deve provvedere a modificare la convenzione con l'operatore inserendo la previsione della trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio da locazione o assegnazione in godimento a termine, in proprietà.

Nel caso di adesione del Comune alla richiesta, la Regione provvede a quantificare la somma che ad essa deve essere restituita e la comunica all'operatore invitandolo al versamento della stessa.

Ad avvenuto pagamento della somma indicata, la Regione autorizza la trasformazione e ne dà comunicazione al Comune, all'operatore e al conduttore o assegnatario dell'alloggio.

Modalità di richiesta

La richiesta deve essere inoltrata a:

Regione Emilia-Romagna - Area Politiche per l'Abitare

tramite PEC: PoliticheAbitative@postacert.regione.emilia-romagna.it

A tal fine deve essere utilizzato il Modulo trasformazione GR 1489-2020.

Determinazione del contributo da versare alla Regione

L'autorizzazione regionale è subordinata alla restituzione da parte dell'operatore di una somma pari  alla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'ammontare del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà (pari a 18.000 euro) rapportata al numero di anni di persistenza residua del vincolo sul numero complessivo di anni previsti inizialmente.

Informazioni

Ferreri Sergio
Telefono 051/5273766
Email: sergio.ferreri@regione.emilia-romagna.it    

Procedure da applicare al programma di ERS 2010

La deliberazione della Giunta regionale n. 252 del 28 febbraio 2011 (pubblicata sul BUR n. 41 del 16 marzo 2011) ha definito le procedure per l'esame delle richieste di trasformazione in proprietà dei singoli alloggi, realizzati con contributi pubblici, in locazione o godimento a termine di medio periodo, entro il periodo in cui opera il vincolo di destinazione (punto 5. Trasferimento - 5.1 Locazione o godimento a termine di medio periodo).

Con la D.G.R. n. 497 del 18/05/2020 “Parziali modifiche alle deliberazioni di Giunta regionale n. 252 del 2011 e n. 924 del 2017” è stato stabilito che i quattro anni previsti dalla D.G.R. n. 252 del 2011 per poter trasformare il titolo di godimento dell’alloggio da locazione o assegnazione in godimento a termine a proprietà decorrono dalla data della firma del primo contratto di locazione o del primo atto di assegnazione in godimento e che al fine di determinare la sussistenza della condizione richiesta devono essere cumulati gli eventuali periodi locativi o di assegnazione sul medesimo alloggio. Questa disposizione è operativa dal 10 giugno 2020, data in cui è pubblicata nel BURERT la D.G.R. n. 497/2020.

La Procedura

Per la trasformazione del titolo di godimento di un alloggio da locazione o godimento a termine di medio periodo in proprietà è necessario che: 

  • il conduttore o assegnatario che occupa l'alloggio deve inviare la richiesta di trasformazione all'operatore proprietario dell'alloggio;
  • la convenzione/atto unilaterale d'obbligo stipulata tra il Comune e l'operatore  deve prevedere la possibilità di trasformazione del singolo alloggio, a partire dal quarto anno dalla data della firma del contratto di locazione o dell'atto di assegnazione in godimento, esclusivamente a favore del soggetto che lo abita;
  • l'operatore, se aderisce alla richiesta del conduttore o assegnatario dell'alloggio, deve quantificare, sulla base dei criteri stabiliti al punto 5. della delibera GR n. 252/2011, la quota del contributo erogato dalla Regione da riconoscere al locatario o assegnatario in godimento (che sarà imputata in conto prezzo di vendita dell'alloggio al momento della stipula dell'atto pubblico di cessione in  proprietà e  richiedere l'autorizzazione alla trasformazione ai competenti uffici regionali e presentare la stessa istanza al Comune nel quale è localizzato l'alloggio, allegando la richiesta del conduttore o assegnatario;
  • il Comune, se aderisce alla richiesta, comunica alla Regione e all'operatore la propria decisione positiva.

 la Regione autorizza la trasformazione e ne dà comunicazione al Comune, all'operatore e al conduttore o assegnatario dell'alloggio.

Modalità di richiesta

La richiesta deve essere inoltrata a: Regione Emilia-Romagna - Area Politiche per l'Abitare tramite PEC: PoliticheAbitative@postacert.regione.emilia-romagna.it     

A tal fine deve essere utilizzato questo modulo.

Informazioni

Ferreri Sergio
Telefono 051/5273766
Email: sergio.ferreri@regione.emilia-romagna

Norme e atti in vigore

Modulistica

Informazioni

Sergio Ferreri
Tel. 051 5273766
E-mail: sergio.ferreri@regione.emilia-romagna.it