Politiche abitative

Rinegoziazione dei contratti di affitto

Programma regionale per la concessione di contributi destinati alla rinegoziazione dei contratti di locazione (2020-2021)

FINALITA' E FONDI DISPONIBILI

Con Delibera di Giunta Regionale n. 1275 del 2 agosto 2021 (pdf399.5 KB), la Regione Emilia-Romagna ha istituito un apposito Programma annuale regionale (pdf121.62 KB) per favorire la rinegoziazione dei canoni di locazione, con eventuale modifica della tipologia contrattuale, quale strumento per fronteggiare la difficoltà nel pagamento del canone da parte dei nuclei familiari, ed in particolare di quelli incorsi in una riduzione del proprio reddito anche a causa della crisi economica connessa all'emergenza Covid-19.

> La dotazione iniziale del Programma per l’annualità 2021 è di 1.000.000 euro.
> La dotazione disponibile del Programma per l’annualità 2021, aggiornata al 16 settembre 2021, è di 1.000.000 euro.

BENEFICIARI

I beneficiari diretti del contributo regionale sono i proprietari di alloggi situati nel territorio regionale, a fronte della avvenuta rinegoziazione del contratto di locazione a uso abitativo, regolarmente registrato da almeno un anno (alla data di presentazione della domanda di contributo), con conduttori residenti nell’alloggio ed aventi un ISEE ordinario o corrente non superiore a 35.000 euro.

Il programma è rivolto a tutti i Comuni della regione


FAQ
(aggiornate al 16 settembre 2021)

1) La rinegoziazione deve essere avvenuta in data successiva alla pubblicazione del Programma?
Sì, la rinegoziazione deve essere avvenuta in data successiva alla pubblicazione del Programma, ossia successivamente al 2 agosto 2021, che è la data di pubblicazione della Deliberazione di Giunta regionale di approvazione del Programma.

2) Come termine di presentazione delle domande è indicata la data di scadenza del Programma: è il 31 dicembre 2021 oppure un'altra data?
Nel Programma non viene indicata alcuna data di scadenza.
Il Programma è annuale.
Viene indicata la data del 2 novembre 2021 quale ultima data per richiedere la tranche di pagamento. A quella data il Comune conoscerà esattamente la disponibilità delle proprie risorse valutando, quindi, l'impegno e la liquidazione di rinegoziazioni eventualmente successive a tale data.

3) Se ci dovesse essere ancora disponibilità di risorse successivamente al 2 novembre 2021 (termine ultimo di richiesta delle risorse alla RER), è ipotizzabile una riapertura dei bandi fino all'esaurimento delle risorse disponibili?
Il Programma sarà rinnovato per l’annualità 2022 dopo aver verificato la disponibilità di risorse.

PER INFO

Per informazioni di dettaglio sul Programma e su come presentare la domanda, i cittadini possono rivolgersi presso:

  • Il proprio Comune
  • Le sedi territoriali delle associazioni degli inquilini o dei proprietari

MODALITA' E PROCEDURE
(per i Comuni capofila di Distretto)

I Comuni, in accordo con i Distretti socio-sanitari, ed avvalendosi anche della collaborazione delle organizzazioni di rappresentanza degli inquilini e dei proprietari, organizzano in autonomia le modalità di raccolta delle domande, anche su base distrettuale.
La concessione delle risorse ai Comuni capofila di Distretto socio-sanitario avviene attraverso la erogazione di tranche di finanziamento, secondo le modalità e le tempistiche previste nel paragrafo 4 del Programma (Allegato 1).
I Comuni capofila del Distretto possono fare richiesta di contributo alla Regione inviando l'apposito modulo a mezzo PEC, entro le seguenti scadenze:

  • 15 settembre 2021
  • 7 ottobre 2021
  • 2 novembre 2021 (ultimo termine per l’annualità 2021)

A seguito della concessione delle varie tranche di finanziamento, dopo ciascuna delle scadenze sopra-indicate, la dotazione disponibile di risorse viene periodicamente aggiornata su questa pagina.


Allegati:

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/08/04 13:10:00 GMT+2 ultima modifica 2021-09-16T10:27:31+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina