Osservatorio per la qualità del paesaggio

Al via la costituzione di Osservatori locali per il paesaggio

Entro il 2021 saranno costituiti altri 4 Osservatori locali in Regione

Altri quattro Osservatori locali per il paesaggio saranno costituiti nel corso del 2021. Questo l’obiettivo dell’Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio ER che ha sostenuto il progetto di altrettanti territori regionali che hanno espresso tale volontà.

A seguito dello svolgimento dei progetti ‘Paesaggio e rischio’, realizzato nel 2019, e ‘Occhi al paesaggio’, in via di conclusione, le Amministrazioni comunali coinvolte hanno espresso la volontà di proseguire l’attività finalizzate alla nascita dell’Osservatorio locale.

L’Osservatorio regionale si è impegnato a dare il proprio contributo a tali progetti, in attuazione della Convenzione Europea del paesaggio e della Raccomandazione CM/Rec (2008)3 del Comitato del Consiglio di Europa, in quanto considera fondamentale la condivisione tra le Amministrazioni e le diverse realtà locali (Enti, associazioni, gruppi di sostegno) per la riflessione sul proprio paesaggio.

La Raccomandazione, in specifico, afferma che l’istituzione di Osservatori del Paesaggio, quali centri, istituti o consorzi di enti per l’osservazione delle dinamiche che interessano il paesaggio, soprattutto nell’ottica della cooperazione internazionale e del confronto di esperienze, sia fondamentale per l’accrescimento della sensibilizzazione della società civile, delle organizzazioni private e delle autorità pubbliche verso il valore dei paesaggi, il loro ruolo e la loro trasformazione, e per la promozione della conoscenza degli specialisti, della pubblica amministrazione, e dell’intera società civile verso le attività di valorizzazione, salvaguardia, gestione e pianificazione del paesaggio.

 

Per dare avvio ai progetti, sono stati realizzati incontri specifici tra le Amministrazioni comunali, l’Osservatorio regionale e tutti i soggetti del territorio che, per la loro attività, esperienza o conoscenza, possono essere interessati e possono contribuire alla nascita dell’Osservatorio locale.

 

I territori interessati sono:

  • Unione Reno Galliera;
  • Unione Appennino Reggiano;
  • Unione Savena-Idice;
  • Comune di Forlimpopoli (per la Valle Ronco-Bidente).

 

Le attività che verranno realizzate nei prossimi mesi, fino alla costituzione degli Osservatori locali, saranno comunicati via via su questo sito.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/12/23 11:57:53 GMT+1 ultima modifica 2020-12-23T11:57:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina