Osservatorio per la qualità del paesaggio

Osservatori locali per il paesaggio

Promossi dalla Regione per valorizzare il rapporto delle Comunità con il proprio territorio

Osservatori locali paesaggioLa Regione Emilia-Romagna promuove l’istituzione di Osservatori locali per il paesaggio sul territorio regionale, come forme di collaborazione tra i soggetti territoriali (enti, associazioni, cittadini) e le autorità pubbliche nella riflessione sul proprio paesaggio, basata sulla conoscenza del territorio. Lo scopo è valorizzare le caratteristiche dei paesaggi locali e trasformare le criticità in opportunità per il territorio e per la sua comunità.

 

Gli indirizzi europei per promuovere gli Osservatori del paesaggio

In attuazione della Convenzione europea del paesaggio, il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa ha approvato la Raccomandazione CM/Rec (2008) 3 del 6 febbraio 2008 (pdf230.92 KB), dal titolo "Orientamenti per la messa in opera della Convenzione Europea del paesaggio".

La Raccomandazione, nello specifico, promuove la nascita negli Stati membri di Osservatori del paesaggio, quali centri, istituti o consorzi di enti per l’osservazione delle dinamiche che interessano il paesaggio, soprattutto nell’ottica della cooperazione internazionale e del confronto di esperienze.

Questa esperienza, che mette a stretto contatto la comunità con il proprio paesaggio, è fondamentale per sensibilizzare la società civile, le organizzazioni private e le autorità pubbliche verso il valore dei paesaggi e il loro ruolo per la comunità, e per promuoverne la conoscenza.

 

Azioni degli Osservatori locali per il paesaggio

La Raccomandazione indica alcune azioni che gli Osservatori locali possono realizzare per il proprio territorio:

  • descrivere la condizione dei paesaggi;
  • scambiare informazioni su politiche ed esperienze in materia di protezione, gestione e pianificazione, partecipazione pubblica e attuazione a diversi livelli;
  • utilizzare documenti storici sui paesaggi utili per conoscere lo sviluppo dei paesaggi (archivi, testi, fotografie, ecc.);
  • elaborare indicatori quantitativi e qualitativi per valutare l'efficacia delle politiche del paesaggio;
  • fornire dati che consentano di comprendere le tendenze, le previsioni o gli scenari lungimiranti.

Fondamentale promuovere la conoscenza e la sensibilizzazione della comunità verso il proprio territorio, riconoscendo i legami di identità su cui si basa la vita quotidiana dei cittadini, in tutte le forme di aggregazione.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/12/23 12:25:00 GMT+2 ultima modifica 2021-03-25T13:09:44+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina