Monitoraggio art.53 L.R 24/2017

Dati relativi alle trasformazioni che rientrano nei casi disciplinati dall’art.53 della L.R 24/2017, rilevati dalla regione tramite l’attività di pubblicazione sul BURERT.

L’Articolo 53 (Procedimento unico) della LR 24/17 disciplina un procedimento uniforme utilizzabile per l’approvazione di progetti relativi ad opere pubbliche o di interesse pubblico di rilievo regionale o locale, o relativi alla trasformazione di insediamenti imprenditoriali, comportanti la localizzazione di opere non previste dal PUG o da accordi operativi, o in variante a tali strumenti o alla pianificazione territoriale.

Il procedimento riguarda i progetti relativi a:

  1. a) opere pubbliche e opere qualificate dalla legislazione di interesse pubblico, di rilievo regionale, metropolitano, d’area vasta o comunale;
  2. b) interventi di ampliamento e ristrutturazione di fabbricati adibiti all’esercizio di impresa, o interventi di nuova costruzione, nella stessa area di pertinenza o in prossimità, di fabbricati necessari per lo sviluppo e la trasformazione di attività economiche già insediate.

La Regione monitora  gli articoli 53 trasmessi dai Comuni a partire dall'entrata in vigore della LR24/2017, cioè dal 1/1/2018.

L’aggiornamento del data base avviene ogni sei mesi, così da affiancare e integrare le informazioni recuperate nel monitoraggio delle aree trasformate definito dall’articolo 5 comma 6 della LR 24/17.

Utilizzo dell’art.53 durante la fase del primo periodo transitorio

Nei primi quattro anni di applicazione della legge (1/1/2018 – 31/12/2021), i Comuni che hanno ricorso a questo strumento sono stati 74 e lo hanno utilizzato per concludere 143 procedimenti.

Dei procedimenti unici attivati, quelli cha hanno comportato consumo di nuovo suolo sono stati 64 e hanno trasformato 123 ettari.

Tra quelli che comportano consumo di suolo, 24 sono quelli per opere pubbliche e hanno consumato suolo per 62 ettari, mentre i 40 procedimenti avviati per ampliare attività produttive già insediate hanno comportato un consumo del suolo pari a 61 ettari.

Utilizzo dell’art.53 durante la fase del secondo periodo transitorio

Il primo semestre del 2022 ha visto l’utilizzo di questo strumento 43 volte da parte di 32 Comuni di cui 23 procedimenti comportano un consumo del suolo di 26 ettari.

14 sono procedimenti per opere pubbliche di cui 6 consumano nuovo suolo per 6 ettari

29 sono quelli per ampliare attività produttive e di questi 17 consumano nuovo suolo per 20 ettari.

Riassumendo

Dal 1° gennaio 2018 al 30 giugno 2022, sono stati conclusi 186 procedimenti unici.

Dei 186 procedimenti, 87 comportano consumo di suolo per un totale di 149 ettari.

Degli 87 procedimenti unici conclusi, 30 sono per opere pubbliche e hanno consumato 68 ettari, mentre i 57 procedimenti conclusi per ampliare attività produttive hanno consumato 81 ettari.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-09-14T07:51:48+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina