In Bolognina nasce il Museo della Casa Popolare

Ecco il vincitore del concorso di progettazione per raccontare un secolo di trasformazioni di Bologna e restituire uno spazio aperto ai cittadini

Si è concluso il concorso di progettazione bandito da Comune e Acer, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna, per la realizzazione del Museo della Casa Popolare che raccoglierà il vasto patrimonio iconografico e progettuale dell'ex Istituto Autonomo Case Popolari (IACP) di Bologna in un archivio e un’esposizione permanente.
Tra i 6 progetti candidati, il vincitore è quello proposto da due giovani under 30, Renato Righi e Valerio Poltrini dello Studio Nebbia con sede a Milano.

Il MUCAP si inserisce nella più ampia e complessiva strategia del Comune legata al Polo della Memoria Democratica di Bologna che verrà realizzato presso la Stazione 2 Agosto 1980. Il MUCAP diventerà quindi parte di un percorso storico che integra il nuovo Polo in Stazione con il Memoriale della Shoah, i luoghi della memoria della Resistenza e della Liberazione, il Museo della Memoria di Ustica, i nuovi spazi destinati a “officina della conoscenza” ricavati nell’immobile che costituiva l’accesso all’ex Mercato Ortofrutticolo in Via Fioravanti, oltre al sistema di aree aperte costituito da Piazza Lucio Dalla e Liber Paradisus.

 

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-02-16T13:59:46+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina