Seguici su

Codice del governo del territorio

Consiglio di Stato, sentenza 23 maggio 2019, n. 3367

Sulla inderogabilità della distanza di dieci metri tra pareti finestrate di edifici antistanti.

Il Consiglio di Stato chiarisce sotto diversi profili la portata della prescrizione della distanza di dieci metri tra pareti finestrate di edifici antistanti di cui all’art. 9 del D.I. n. 1444/1968, mediante un’ampia ricostruzione della giurisprudenza formatasi sul punto.

Consiglio di Stato, sentenza 23 maggio 2019, n. 3367 (pdf, 148.9 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/08 09:39:14 GMT+1 ultima modifica 2019-07-08T09:39:14+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina