Osservatorio contratti pubblici

Utilità

Analisi economica-finanziaria

Si intende fornire uno schema logico e una ripartizione di diverse parti di un più complesso insieme che si può definire l’analisi economico - finanziaria di un progetto. La finanza di progetto in fondo sta proprio in questo: ossia nel verificare se un progetto, infrastrutturale o meno che sia, è in grado di supportare i propri costi di realizzazione mediante i flussi di denaro che derivano dalla gestione dello stesso.
Il punto non è di poco conto e soprattutto difficilmente sintetizzabile.
Infatti, l’analisi economico finanziaria di un progetto può essere vista da diversi punti di vista: quello dell’amministrazione che deve fornire il servizio o l’opera ai cittadini, quello del costruttore dell’opera e del gestore del susseguente servizio, quello del finanziatore che deve erogare il denaro.
Quello che qui si è tentato di fare è stato dare alcuni spunti riassuntivi e schematizzati in diverse “schede operative” ognuna di esse a sé stante, ma collegate in una rete logica con le altre per orientare l’operatore e soprattutto fornire a tutti i diversi attori le cognizioni minime e basilari dell’attività necessarie per inquadrare dal punto di vista economico e finanziario un progetto.
Nel girare tra le diverse schede fornite si dovrebbe arrivare a mettere insieme i diversi “tasselli” di un mosaico di analisi che comunque, si specifica sin da ora, devono essere usate caso per caso con le diverse peculiarità che la concreta fattispecie in esame presenta.

Rischi costi-benefici

Si affronta un tema di centrale importanza di ogni operazione di finanza di progetto, ossia l’allocazione dei rischi. Si può dire che la finanza di progetto sia allocare i rischi giuridici, economici e finanziari in base ad un progetto iniziale e ad una analisi iniziale economica dello stesso.
Infatti ogni analisi, studio, esame piano economico e finanziario è, inevitabilmente, suscettibile di margine di imprecisioni che nel tempo possono manifestarsi.
La finanza di progetto non è quindi previsione del futuro ma elasticità di adattamento di un progetto nel tempo, mediante chiara allocazione dei rischi tra i diversi attori.
Questo comporta strutturazione economica della operazione, analisi finanziaria della stessa e contrattualistica adeguata.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/10/30 11:55:00 GMT+2 ultima modifica 2013-09-16T11:31:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina