giovedì 17.08.2017
caricamento meteo
Sections

Programmazione territoriale

Programmazione territoriale


Cosa fa la Regione

paesaggioNell'esperienza della Regione la programmazione territoriale integra le tradizionali suddivisioni in programmazione economica e pianificazione territoriale per offrire i riferimenti territoriali alle politiche di sviluppo. Consente di esplicitare la visione di sviluppo sostenibile che si basa sulla integrazione, valorizzazione e rigenerazione delle potenzialità economiche, sociali ed ambientali proprie dei territori  e delle aree urbane che costituiscono il capitale territoriale della regione.

Il Piano Territoriale Regionale (PTR) indica gli obiettivi per assicurare sviluppo e coesione sociale, accrescere la competitività del sistema territoriale regionale, garantire la riproducibilità, la qualificazione e la valorizzazione delle risorse sociali ed ambientali. 

Gli obiettivi di governo delle trasformazioni territoriali indicati dal PTR trovano una rappresentazione normativa e cartografica nel Piano territoriale paesistico regionale (Ptpr), nei Piani territoriali di coordinamento provinciali (Ptcp) e negli strumenti urbanistici dei Comuni.

Il Programma regionale per la montagna (Prm)  indica le priorità per la valorizzazione e la crescita sostenibile della montagna regionale che indirizzano l’insieme delle politiche regionali e la concertazione con i sistemi territoriali locali per la definizione delle conseguenti azioni.

La Regione persegue l'innovazione nella pianificazione territoriale e nelle politiche urbane anche attraverso la partecipazione a reti istituzionali e progetti europei in materia di Governance metropolitana.

La programmazione negoziata, esperienza qualificante della programmazione regionale, è una modalità consolidata di governo dei rapporti con le autonomie locali. Si sostanzia nella collaborazione con gli enti territoriali per l’elaborazione delle strategie, l’individuazione e la condivisione delle priorità territoriali.

I principali strumenti della programmazione negoziata di origine statale riguardano l’Intesa istituzionale di programma e gli Accordi di programma quadro mentre a livello regionale sono stati istituiti i Programmi speciali d’area.

I Programmi speciali d’area sono finalizzati alla valorizzazione di aree territoriali con particolari situazioni economiche, sociali, culturali ed ambientali o per realtà urbane dove sono necessari consistenti interventi di riqualificazione e recupero che richiedono l'azione coordinata del pubblico e privato.

Per il periodo di programmazione 2007- 13 della politica regionale unitaria di coesione, finanziata con risorse comunitarie, nazionali e regionali, il metodo della programmazione negoziata è stato alla base della sottoscrizione, a livello provinciale, delle Intese per l’integrazione delle politiche territoriali, quali strumenti attuativi del Documento unitario di programmazione 2007-2013 (Dup). Le Intese hanno rappresentato il luogo privilegiato attraverso il quale Regione e sistema territoriale hanno individuato e definito congiuntamente gli interventi in attuazione degli obiettivi del Dup.

A chi rivolgersi

Servizio Pianificazione territoriale e urbanistica, dei trasporti e del paesaggio

Viale Aldo Moro 30 - 40127 Bologna
tel 051 5276049 fax 051 5276895
urbapae@regione.emilia-romagna.it
email certificata urbapae@postacert.regione.emilia-romagna.itResponsabile

Responsabile del servizio Roberto Gabrielli

 

Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna

Via della Fiera 8 - 40127 Bologna
tel 051 5276080 - 051 5276094  fax 051 5276957

segrprn@regione.emilia-romagna.it
email certificata segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it

 Responsabile del servizio Enzo Valbonesi

 

Servizio Coordinamento delle politiche europee, intese e programmi speciali d'area

Viale Aldo Moro 30 - 40127 Bologna
tel 051 5278146 fax 051 5273683
programmiarea@regione.emilia-romagna.it
email certificata programmiarea@postacert.regione.emilia-romagna.it

Responsabile del servizio ad interim  Francesco Raphael Frieri

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/07/2013 — ultima modifica 16/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it