domenica 26.10.2014
caricamento meteo
Sections

Codice del governo del territorio

La Regione esercita la competenza legislativa concorrente in materia di governo del territorio e le conseguenti funzioni di regolamentazione, di indirizzo e di coordinamento.

La banca dati contiene una raccolta organica delle normative in materia di governo del territorio:  leggi regionali, delibere di indirizzo dell’Assemblea legislativa e della Giunta, circolari, pareri espressi dal Servizio giuridico competente in materia di governo del territorio e, infine, sentenze di particolare interesse dove una specifica attenzione è rivolta alle pronunce del giudice amministrativo che richiamano le norme regionali.

 

Per informazioni, richieste di pareri o chiarimenti potete contattarci via email all’indirizzo giuridicoterritorio@regione.emilia-romagna.it oppure telefonicamente nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.

Ultimi aggiornamenti
20.10.2014

Recepimento della modulistica edilizia unificata

Parere prot. n. 363261 del 8 ottobre 2014

06.10.2014

Parere in merito alle modalità di recepimento degli atti di coordinamento tecnico regionale

articoli 12, 50 e 57 della L.R. n. 15 del 2013 (obbligo delle varianti urbanistiche di osservare gli atti di coordinamento tecnico regionali e di rispettare il principio di non duplicazione della normativa sovraordinata, tra cui i medesimi atti di coordinamento tecnico regionale)

18.08.2014

Nella legge finanziaria regionale 17/2014 tre modifiche normative sul governo del territorio.

Introdotte deroghe alle distanze, fornita l’interpretazione delle attività stagionali, rinviato il termine di applicazione della DAL 149/2013 sulle linee vita.

21.07.2014

SEMPLIFICAZIONE DISCIPLINA EDILIZIA

Con l’approvazione della modulistica unificata edilizia e dell’atto di coordinamento per la semplificazione dei piani comunali si completa il quadro degli strumenti per la semplificazione normativa della attività edilizia prevista dalla L.R. n. 15 del 2013.

09.07.2014

Approvata la modulistica edilizia unificata e la raccolta della disciplina dell’attività edilizia operante su tutto il territorio regionale.

La Giunta regionale ha emanato due atti fondamentali per la semplificazione della normativa edilizia di cui alla legge regionale n.15 del 2013: la modulistica edilizia unificata e l’atto di coordinamento per la semplificazione dei piani urbanistici comunali

Archivio ultimi aggiornamenti
Sentenze

Consiglio di Stato n. 4976 del 06/10/2014

Il vincolo a verde privato deve considerarsi appartenere alla categoria dei vincoli conformativi, in quanto deve farsi rientrare tra quelle prescrizioni che regolano la proprietà privata alla realizzazione di obiettivi generali di pianificazione del territorio ai quali non può attribuirsi una natura ablatoria e/o sostanzialmente espropriativa. Ciò vale anche nel caso in cui detta destinazione a verde privato sia impressa a seguito della scadenza di un vincolo preordinato all’esproprio.

Tar Bologna n. 906 del 17/09/2014

In merito alla proroga dei termini di inizio e fine lavori di cui all’art. 55, comma 2, della L.R. n. 15 del 2013

Tar Campania n. 4265 del 25/07/2014

Anche l’intervento di demolizione con ricostruzione con riduzione di volume è riconducibile alla fattispecie della ristrutturazione edilizia. Infatti dall’esame dell’evoluzione della nozione di ristrutturazione emerge con evidenza l’intento del legislatore di impedire soltanto aumenti della complessiva cubatura degli edifici esistenti, ma non la diminuzione della stessa.

Corte Costituzionale n. 166 dell'11/06/2014

L’obbligo di alimentare impianti da biomasse, nella misura minima del 40 per cento con prodotti da “filiera corta”, cioè con prodotto agricoli provenienti da un’area contenuta entro 70 chilometri dall’impianto contrasta con l’art. 12 del d.lgs. n. 387 del 2003 che, nell’ammettere taluni limiti alla localizzazione di tali impianti in zona agricola, richiede che gli stessi siano riferiti all’esigenza di preservare il corretto inserimento degli impianti nel paesaggio e a prevenire il danno che potrebbe venire inferto all’ambiente e all’agricoltura di pregio.

Consiglio di Stato n. 1418 del 24/03/2014

Nel procedimento di autorizzazione paesaggistica (art. 146 D.Lgs. n. 42/2004), il parere vincolante della Soprintendenza, se negativo, non solo deve essere puntualmente motivato, ma deve anche indicare quale tipo di accorgimento tecnico o, al limite di modifica progettuale, potrebbe far conseguire l’autorizzazione paesaggistica (c.d. dissenso costruttivo)

Archivio delle sentenze
Azioni sul documento

< archiviato sotto: , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it