SEMINARIO DI ASCOLTO IN PROVINCIA DI PARMA #03

Lo scorso 16 settembre l’Assessore regionale Assessore ai trasporti, reti infrastrutturali materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale, Raffaele Donini, ha formalmente avviato il processo di formazione della nuova legge urbanistica regionale, proponendo un ampio percorso partecipato, la cui prima tappa è l’ascolto e la raccolta di suggerimenti, suggestioni e proposte dai territori. L'incontro presso la provincia di Parma si è tenuto il 19 ottobre 2015.

 logo_lr20_parma.jpg

Chi era presente:

  • UPI e Provincia di Parma
  • ANCI e 14 Comuni su 46 (Collecchio, Colorno, Felino, Fontevivo, Fornovo di Taro, Montechiarugolo, Noceto, Palanzano, Parma, Roccabianca, Sala Baganza, Sissa Trecasali, Solignano, Sorbolo)
  • 4 ordini professionali (Architetti PR e PC, Ingegneri, Geologi, Geometri) 
  • 6 associazioni di categoria (Unione Parmense Industriali, Confesercenti, Ascom-Confcommercio, Confartigianato, CIA, CNA),
  • 3 associazioni culturali e ambientali (Università di Parma, Collettivo di Urbanistica, Parma Urban Center)
  • 1 Senatore (Pagliari), 2 Deputati (Maestri, Romanini) 1 Consigliere regionale (Iotti), 1 Consigliere provinciale (Centoni)

 

Chi ha introdotto:

  • Filippo Fritelli, Presidente della Provincia di Parma
  • Raffaele Donini, Assessore ai trasporti, reti infrastrutturali materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale

 

Chi è intervenuto:

  • Provincia di Parma (Sergio Peri, Dirigente Pianificazione Territoriale)
  • Università di Parma (Giorgio Pagliari, Senatore e Docente di diritto amministrativo)
  • Comune di Noceto (Fabio Fecci, Sindaco e Vicepresidente ANCI)
  • Comune di Sissa Trecasali (Nicola Bernardi, Sindaco)
  • Unione parmense degli industriali (Cesare Azzali)
  • Ordine Architetti Piacenza (Giuseppe Baratti)
  • Comune Parma (Michele Alinovi, Assessore Pianificazione urbanistica)
  • Provincia di Parma (Andrea Censi, Consigliere delegato alla Pianificazione)

 

Quali temi sono stati sollevati:

-          consumo di suolo: occorrono misure fiscali e la revisione degli oneri  e fissare una quantità regionale massima di suolo consumabile da ripartire tramite i PTCP. Per l’eliminazione dei residui di piano serve una procedura semplificata e la sostenibilità economica (p. e. trasferimento di volumi delle previsioni pregresse, diritti acquisiti).

-          rigenerazione urbana: bisogna superare lo scoglio della multiproprietà e dei condomìni per incentivare i micro-interventi di rigenerazione. Servono società di progetto con risorse pubbliche per la riconversione delle aree industriali, molto costosa.

-          livelli di governo del territorio: è utile un PTR frutto di un rafforzamento del ruolo politico-strategico sugli oggetti di rango regionale e un Piano Territoriale d’area vasta (PTCP) come strumento di coordinamento e di concertazione dei comuni. Serve una pianificazione strategica per individuare il ruolo dei territori nel contesto dello sviluppo economico europeo. Occorre un piano con valenza di testo unico, sicuro riferimento per tutti i vincoli.

-          piani urbanistici comunali: occorre una pianificazione sovracomunale per governare le tematiche d’area vasta, valorizzando il ruolo delle Unioni di Comuni. Si potrebbe pensare ad un unico strumento comunale (RUE + POC). Bisogna porsi il tema degli usi territoriali secondo il principio dell’indifferenza 8al netto degli usi esclusi) e degli usi temporanei.

-          semplificazione delle procedure: va rafforzato il principio dell’autoapprovazione dei piani. La Conferenza di pianificazione va limitata ai piani generali e va fatta direttamente sulla proposta di piano da adottare. Per i PUA basta una conferenza dei servizi con una procedura amministrativa simile a quella adottata per il Comitato Unitario per la Ricostruzione (CUR).

-          edilizia sociale: sarebbe opportuno utilizzare i fondi regionali per fondi rotativi di accesso al credito per la copertura delle insolvenze.

 

Registrazione audio dell'incontro

 

Azioni sul documento

ultima modifica 2015-12-09T12:25:00+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina