Qualità Urbana

LabHUB 4 | Risorse a disposizione per progetti di comunità | 28 settembre 2020

Crowdfunding e matchfunding, micro-finanza, coperative di comunità, fundraising, creazione e sviluppo d’Impresa. Interventi: Francesca Passeri - ECN European Crowdfunding Network | Martina Lodi - ART-ER | Livia Bertocchi - BCC Banca Credito Cooperativo | Luca Iori - MAG6 | Studio Capizzi - Partner Progetto Incredibol! | Elena Farne - Planimetrie Culturali |
Mattina
Pomeriggio
  • LABORATORIO 1 pomeriggio: Approfondimenti sulla co-progettazione
  • LABORATORIO 2 pomeriggio: Come innovare le strutture dei bandi
  • LABORATORIO 3: Progettazione e valutazione finanziaria dei progetti

partecipanti

Registrazione dell'incontro - video

In sintesi le tematiche affrontate (le slide sono scaricabili dai nomi dei relatori):

Rispetto al tema del Crowdfunding Civico e del matchfunding, partendo dalle definizioni e dallo studio di ECN su processi e buone pratiche, sono stati illustrati i ruoli che una PA può avere in una campagna (sponsor, manager, curatore, facilitatore) indicando diversità di approccio in relazione a sforzi richiesti/strategie/efficacia nel tempo. Tre gli elementi su cui porre attenzione: normativa (rapporto tra norme nazionali ed europee), sviluppo della fiducia (tra PA e Territori), liquidità. Presentati da Art-ER esempi di campagne del comune di Milano e di quello di Bologna per la riqualificazione dei Portici "un passo per San Luca", mettendo in valore l’aspetto generativo che queste campagne hanno avuto rispetto a processi di rigenerazione. In ragione di questo, il progetto di formazione e accompagnamento pensato a sostegno della PA sul crowdfunding civico che prenderà avvio a fine ottobre (link per maggiori info a fondo pagina)

Anche la Banca di credito cooperativo (BCC) di Romagna che per obbligo statutario ha di rinvestire nei territori opera in vari modi per sostenere progettualità nei territori. Dal 2017 le erogazioni a fondo perduto sono state fatte attraverso il sostegno a progetti di crowdfunding (Reward) attraverso la partnership con la piattaforma IdeaGinger con erogazione, tra il 2017 e il 2020 di € 508.000 e una media di € 9.500 a campagna, il 98% di successo. Interessante il modello che sinteticamente si struttura in 3 fasi: formazione con workshop gratuiti per acquisire competenze, presentazione dei progetti da sostenere a BCC e valutazione, lancio delle campagne con il sostegno di BCC in forma ibrida durante la racconta fondi. Il tema della valutazione di impatto delle campagne sostenute e della formazione fatta preventivamente è oggetto di studi di approfondimento per il 2021. Altre forme di sostegno dell’Istituto per progetti di micro-rigenerazione possono trovare risposta in forme di microcredito volte a sostenere attività produttive (es. start-up) o soggetti deboli (progetti di valore etico-sociale).

Tutoraggio e assistenza alla progettazione sono temi evidenziati anche dall’intervento di Mag6, Cooperativa a sostegno di economie di comunità, che promuove mutualità e autogestione, ovvero veicola e trasmette competenze valorizzando la cura dei processi e non solo dei prodotti. Centrale la rete di fiducia costruita con e dai soci in un rapporto paritario. La cooperativa sviluppa servizi ai soci (rispetto a competenze imprenditoriali/mutualità/formazione/facilitazioni dei gruppi) per dare corpo a progetti la cui sostenibilità (valutata sotto gli aspetti di equità del lavoro, democrazia e trasparenza, tutela ambientale, finanza, sociali e della comunità) si ritrovi rispetto a valori condivisi. Il percorso della Cooperativa si sta rafforzando attraverso percorsi di co-progettazione sulla qualità diffusa coinvolgendo partnership con soggetti affini (tra cui Campi Aperti e Camilla-Emporio di comunità di Bologna). La dimensione del capitale per i prestiti è complessivamente di circa € 2.300.000 con erogazioni di credito di € 75.000 come soglia massima per progetti di economia solidale (non selezionati su settori specifici di intervento ma a sostegno di operazioni senza fini di lucro ma basati sulla giusta remunerazione del lavoro).

Anche lo Studio Capizzi, partner del bando Incredibol, fornisce assistenza e accompagnamento ai progetti vincitori per rafforzare l’auto-sostenibilità ai progetti delle industrie culturali creative che partecipano al bando. Negli anni di esperienza ha visto molti progetti e molte idee; quello di cui sia bisogno è farle apprezzare per il loro valore artistico/sociale/economico. Le consulenze indirizzano a chi rivolgersi e aiutano a centrare il focus identificando i punti di forza, si fa da facilitatori tra mondo creativo e mercato.

    Link emersi dagli interventi

    European Crowdfunding Network

    Il crowdfunding civico per la rigenerazione urbana | Formazione ART-ER

    Piano d'Impresa (pdf149.92 KB) e istruttoria sociale (pdf412.52 KB) | Schemi forniti da Mag6 

    Azioni sul documento

    ultima modifica 2021-02-11T11:21:56+01:00
    Questa pagina ti è stata utile?

    Valuta il sito

    Non hai trovato quello che cerchi?

    Piè di pagina