Qualità Urbana

MANY POSSIBLE CITIES REBOOT – Come riavviare il sistema operativo delle città

Dal 9 all’11 giugno 2022. Incontri, talk, una mostra e un programma “extra” ispirati dalle visioni del New European Bauhaus: sostenibilità, inclusione e bellezza, il festival tenterà di rappresentare la natura prismatica delle trasformazioni culturali e urbane.

Accessibilità, comunità, accoglienza, genere, arte e rapporto uomo–natura sono le parole chiave attraverso le quali oltre 40 ospiti italiani e internazionali racconteranno le loro esperienze nella IV edizione di Many Possible Cities, il festival dedicato alla rigenerazione urbana.

All'interno delle numerose iniziative, la Regione sarà presente a diversi tavoli ed in particolare il 9 giugno, alle ore 10:30 all'incontro dal titolo:

Policies for City Making | Politiche e pratiche di uso temporaneo degli spazi in rigenerazione. Quale ruolo per le amministrazioni pubbliche? dedicato agli strumenti di attivazione delle trasformazioni urbane a livello regionale, di città metropolitana, nelle città medie e nei piccoli comuni, dagli strumenti urbanistici, ai percorsi partecipativi, dai bandi agli atti amministrativi. Interverranno, moderati da Simone Gheri, Direttore di ANCI Toscana: Stefano Baccelli, Assessore a urbanistica, infrastrutture, mobilità e governo del territorio Regione Toscana, Aldo Ianniello, Direttore Urbanistica Regione Toscana, Marcello Capucci, Dirigente Servizio Qualità Urbana e Politiche Abitative Regione Emilia-Romagna, Cecilia del Re, Ass.ra urbanistica Comune di Firenze, Valerio Barberis, Ass.re Urbanistica Comune di Prato, Nicoletta Levi, Dirigente politiche di partecipazione, comunicazione e relazioni con la città Comune di Reggio Emilia, Paolo Omoboni, Sindaco Comune di Borgo San Lorenzo.

Il programma completo del Festival è all’indirizzo: www.manypossiblecities.eu 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina