Qualità Urbana

Accessibilità e fruibilità degli edifici e degli spazi pubblici nel territorio regionale

Al via un percorso formativo che porterà alla redazione di Linee guida regionali per l’eliminazione delle barriere architettoniche

La Regione, con delibera di Giunta regionale n. 1151 del 11/7/2022, promuove uno specifico percorso di lavoro che ha sia obiettivi di carattere formativoche di definizione condivisa delle linee guida regionali per la formazione dei Piani di eliminazione delle barriere architettoniche, anche attraverso specifiche risorse a supporto della loro redazione.

Il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) è lo strumento concepito dal legislatore nazionale per analizzare il territorio, facendo emergere le criticità e le barriere esistenti, per poi progettare e programmare gli interventi edilizi finalizzati a rendere più accessibili gli edifici pubblici, per migliorarne la fruibilità complessiva per tutti i cittadini.

È infatti diffusa, ormai, la convinzione che occorra intervenire in modo da elevare le qualità del territorio costruito, rendendolo accessibile e fruibile dalla popolazione nel suo insieme, affinché ciascun Comune possa a pieno titolo raggiungere il requisito di Città ospitale e inclusiva. Questo obiettivo non si presenta attualmente né semplice né perseguibile in tempi brevi; occorre l'utilizzo di programmi graduali di intervento da effettuare sul territorio, individuando le priorità e le relative fonti di finanziamento.

Il percorso che molti Comuni stanno già percorrendo nell’adeguamento dei loro strumenti urbanistici alla Legge regionale 24/2017 (Disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio) costituisce una occasione di grande interesse, per cercare di fare in modo che i vari strumenti si integrino al meglio, e moltiplichino la loro efficacia, argomento chesarà oggetto di riflessione nella redazione delle Linee Guida.

Il percorso formativo (che partirà indicativamente tra settembre e novembre 2022) prevederà, con contenuti scientifico-culturali e tecnici, relazioni, esempi esplicativi ed esercitazioni/laboratori, affrontando i seguenti argomenti di massima:

  • paradigma della disabilità e concetto di vulnerabilità
  • diritti fra accessibilità e inclusione
  • la normativa di riferimento
  • Universal Design e l’orizzonte della norma europea
  • la qualità urbana in relazione all’inclusione, città di tutt*
  • la trasversalità nei diversi strumenti pianificatori della progettazione inclusiva a scala urbana
  • accessibilità e inclusione negli edifici pubblici e privati aperti al pubblico
  • esempi applicati di PEBA e PAU.

La partecipazione al percorso porterà alla redazione di linee guida alimentate dai lavori del tavolo e dall’esperienza partecipativa emersa durante il corso.

A seguire ci sarà la pubblicazione del bando della Regione Emilia-Romagna per il cofinanziamento nella redazione dei PEBA (primavera 2023).

Il percorso sarà organizzato e gestito dai professionisti del CERPA, in stretto coordinamento con l’Area Rigenerazione Urbana e Politiche per l’Abitare della Regione. È prevista la formazione di uno specifico Comitato tecnico scientifico e il relativo supporto alle attività previste.

La partecipazione al percorso formativo costituirà titolo preferenziale nei successivi sviluppi, con particolare riguardo anche all’attribuzione di punteggi premiali nell’ambito delle procedure selettive del Bando.

Le amministrazioni comunali che intenderanno aderire all’iniziativa potranno partecipare all’intero percorso compilando il form già inviato ai Comuni.

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a: CERPA ITALIA ONLUS all’indirizzo mail cerpa@cerpa.org.

 

 

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/07/22 12:31:30 GMT+2 ultima modifica 2022-07-22T13:03:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina