Osservatorio per la qualità del paesaggio

"Paesaggio e rischio"

Un progetto di partecipazione per la costituzione di Osservatori locali per il paesaggio

PaesaggioL’Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio, in collaborazione con i Servizi regionali al Riordino Istituzionale e Partecipazione e alla Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica, ha progettato e realizzato il processo partecipativo sperimentale "Paesaggio e rischio", per verificare la fattibilità di un progetto di costituzione dell’Osservatorio locale per il paesaggio.

Lo scopo era sensibilizzare la comunità verso i temi della tutela e della valorizzazione del paesaggio - in attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio - e sulla conoscenza dei fenomeni naturali connessi alle piene di corsi d’acqua e torrenti della gestione del rischio idrogeologico e idraulico - in applicazione della Direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e gestione del rischio di alluvioni. 

L’iniziativa è stata realizzata in maniera sperimentale, fissando un termine temporale stretto di realizzazione (da ottobre a dicembre 2019), proprio per individuare le potenzialità della partecipazione nella progettazione di un Osservatorio locale per il paesaggio.

Il percorso partecipativo, avviato il 14 ottobre 2019, ha coinvolto due territori, l’Unione Reno Galliera e l’Unione Bassa Reggiana, selezionati dalla Regione tra quelli che hanno partecipato alla Manifestazione di interesse sulla possibilità costituzione di un Osservatorio locale per il paesaggio. Sono state scelte due Unioni nella quali, per le analoghe caratteristiche territoriali, è molto sentita la necessità di mettere in sinergia due politiche sviluppate su scala regionale: la tutela e valorizzazione del paesaggio e la gestione del rischio idrogeologico.

Durante l’incontro di avvio del progetto, i rappresentati delle Unioni di Comuni coinvolte hanno espresso piena soddisfazione nel percorso che le porterà a realizzare gli Osservatori locali per il paesaggio. Chiara Lanzoni, Assessore e delegata dal Sindaco di Guastalla e Presidente dell’Unione Camilla Verona, ha affermato di aver già sperimentato le possibilità che offre la partecipazione in progetti in ambito urbano e urbanistico, con risultati molto apprezzati. Luca Borsari, Sindaco del Comune di Pieve di Cento (Bo) ha dichiarato pieno apprezzamento per l’approccio scelto dalla Regione che tiene insieme diversi obiettivi e policies differenti.

 

I risultati del progetto

A conclusione dei processi partecipativi realizzati con l’Unione Reno Galliera e con l’Unione Bassa Reggiana è stato possibile realizzare un Kit di strumenti (pdf1.46 MB)che racconta il percorso partecipativo fatto e rappresenta una traccia che può essere utilizzata dagli Enti locali che vogliano costituzione di un Osservatorio locale per il paesaggio utilizzando processi partecipativi.

Il materiale relativo al progetto è consultabile online anche sul sito regionale dedicato alla Partecipazione.

 

Per approfondire:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/21 15:05:00 GMT+1 ultima modifica 2021-11-16T12:22:08+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina