I comuni montani: una definizione

paesaggio.jpgIn Emilia-Romagna è la Giunta regionale che, con propria delibera n. 1734/2004 (pdf, 29.94 KB), ha individuato le zone montane con riferimento alla totalità dei territori appenninici e, conseguentemente, i Comuni montani sono quelli compresi in tali zone.

Ulteriori zone montane sono state individuate con delibera della Giunta regionale n. 1813/2009 (pdf, 55.28 KB),  a seguito dell’aggregazione all'Emilia-Romagna di sette Comuni totalmente montani già appartenenti alla Regione Marche.

Le due delibere sono state adottate prima della costituzione di alcuni nuovi Comuni a seguito di processi di fusione e non fanno quindi riferimento ai loro nuovi ambiti.

A seguito della fusione di alcuni Comuni montani con Comuni non montani sono ora anche presenti, accanto a numerosi Comuni totalmente montani, due Comuni definiti parzialmente montani.

La maggioranza dei Comuni montani, nonché i due Comuni parzialmente montani, fanno parte di Unioni di Comuni, fra le quali figura il Nuovo Cirocondario Imolese, che gestiscono per conto dei Comuni membri funzioni e servizi in forma associata.

Fra i Comuni montani sono presenti anche 14 Comuni che non appartengono ad alcuna Unione di Comuni.

La superficie delle zone montane dell'Emilia-Romagna è il 42% di quella regionale e vi risiede il 10% della popolazione. 

Quali sono i Comuni montani (pdf, 142.44 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/25 15:45:00 GMT+2 ultima modifica 2018-12-04T16:42:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina