Bologna, un albo per promuovere la rigenerazione di aree e edifici dismessi

Un bando permetterà ai privati di segnalare strutture da destinare a usi temporanei

La Giunta comunale di Bologna ha ufficialmente avviato il percorso di creazione dell'Albo degli Immobili resi disponibili per la rigenerazione urbana.

La creazione di un albo apposito si inserisce nelle grandi strategie urbane promosse dall'Amministrazione. Come previsto anche dal Piano Urbanistico Generale (PUG), gli immobili dismessi potranno essere convertiti e accogliere attività temporanee di interesse pubblico e generale. Gli usi temporanei sono uno strumento importante della rigenerazione urbana perché permettono di vagliare con efficacia le diverse vocazioni del territorio e le esigenze della comunità.

L'istituzione dell'albo proseguirà il suo iter in Consiglio comunale, che individuerà gli immobili di proprietà comunale destinati al riuso.
Ogni anno il Settore Patrimonio predisporrà un rapporto con indicazioni e indirizzi per l'uso di queste strutture, sulla base delle attività di analisi e monitoraggio realizzate dall’Osservatorio sulla rigenerazione urbana e di concerto con l’Ufficio di Piano.

La Giunta ha approvato anche un bando, di prossima pubblicazione, che consente ai privati di segnalare eventuali immobili dismessi da destinare a usi temporanei. I proprietari potranno segnalare:

  • edifici dismessi, in disuso e in stato di abbandono, in quanto sottoutilizzati e/o non più funzionali all’attività legittimamente insediata
  • edifici in via di dismissione
  • edifici di nuova costruzione/ristrutturazione non venduti/locati
  • aree libere

La segnalazione non comporta né impegni né vincoli per le parti interessate.

L'Amministrazione si impegna a favorire l'incontro tra l'offerta di luoghi e la domanda della società civile. L’eventuale attivazione dell’uso temporaneo dovrà essere preceduta dalla sottoscrizione di una convenzione tra proprietari, utilizzatori e Comune.

L'avviso resterà pubblicato sul sito istituzionale in maniera permanente e sarà quindi sempre possibile inserire nuovi immobili.

  

Atlante immobili dismessi 

Contemporaneamente è stato sottoscritto un patto di collaborazione con l'associazione Planimetrie Culturali per realizzare un Atlante degli immobili dismessi, pubblici e privati, presenti in città. Una volta conclusa la mappatura sarà disponibile per la consultazione sul sito del Comune.

 

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-02-20T13:08:20+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina