Ferrara, affitti a canone calmierato

Avviato il "Patto per la casa Emilia Romagna" tra Regione e Comune

Un'ulteriore azione studiata per ampliare la dotazione di alloggi con affitti a canone calmierato con lo scopo di dare risposte concrete a una larga fascia di popolazione. Di questo si è parlato mercoledì 16 febbraio 2022 nel "Tavolo Provinciale di Concertazione delle Politiche Abitative". Al Tavolo hanno preso parte i rappresentanti di tutti i Comuni della Provincia, le organizzazioni sindacali degli inquilini e dei proprietari e Acer. Al centro delle discussioni l'avvio di uno strumento che ha l'intento di connettere i proprietari di alloggi con tante persone in stato di necessità e intervenire sul disagio abitativo della cosiddetta fascia intermedia.

"Questa misura inserita nel 'Patto per la Casa Emilia-Romagna' - ha spiegato il presidente del Tavolo e assessore alle Politiche Abitative del Comune di Ferrara Cristina Coletti  - viaggia su un doppio binario, volendo aiutare sia chi è alla ricerca di una casa che i possessori degli alloggi attualmente disabitati. La finalità è offrire un aiuto concreto a un numero importante di cittadini che rientrano nella fascia grigia di popolazione, ovvero quella che comprende chi non può permettersi di far fronte a un canone di locazione a prezzo di mercato ma allo stesso tempo non può nemmeno accedere all'Edilizia Residenziale Pubblica per mancanza di requisiti. L'obiettivo di ampliamento del patrimonio abitativo è prioritariamente ricercato attraverso l'individuazione degli alloggi, pubblici o privati, non utilizzati e potenzialmente disponibili per politiche di affitto calmierato. Si tratta - ha concluso Coletti - di un'altra opportunità che dovrà essere colta perché il diritto alla casa è un fabbisogno che merita tutte le risposte puntuali possibili, come quelle che si stanno già mettendo in campo: cito il protocollo d'intesa anti-sfratti firmato in Prefettura lo scorso luglio, il Fondo Affitto, il Fondo Morosità incolpevole e le Rinegoziazioni".

La Regione ha pubblicato un avviso pubblico di manifestazione di interesse di natura esplorativa che scadrà a fine marzo ed è rivolto a tutti i soggetti pubblici e privati (persone fisiche e giuridiche) che siano proprietari di uno o più alloggi siti in Emilia-Romagna, sfitti o con contratti in scadenza entro il 2022 - dotati di conformità edilizia e agibilità -, interessati a proporli in locazione. Gli alloggi potranno essere locati ai conduttori per il tramite delle agenzie o direttamente dai Comuni o dal soggetto da questi individuato in grado di garantire non solo una gestione immobiliare, ma anche una mediazione sociale. La manifestazione di interesse è solo il primo passo di un lavoro che vedrà ulteriori momenti di confronto fra la Regione con gli stakeholder, gli Enti Locali ed i Tavoli Provinciali di Concertazione delle Politiche Abitative. 

La domanda va inviata tramite PEC a: pru@postacert.regione.emilia-romagna.it 

Per ulteriori informazioni sul bando: https://territorio.regione.emilia-romagna.it/politiche-abitative/patto-per-la-casa-emilia-romagna 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/21 14:10:08 GMT+2 ultima modifica 2022-02-21T14:10:08+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina