Da Reggio Emilia tre progetti per promuovere qualità abitativa, sostenibilità e rinascita sociale

Il Comune aderisce al Programma Innovativo nazionale per la qualità dell'abitare del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

L’amministrazione comunale di Reggio Emilia aderisce al Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (PinQua), partecipando al bando per il finanziamento di 15 milioni di euro.

L’elemento simbolico del progetto è il ponte ciclabile e pedonale, come un braccio proteso, che connette il quartiere della Stazione ferroviaria centrale (via Turri) e l’Area Reggiane/Parco Innovazione, superando l’ampio fascio di binari.

Queste due zone urbane storiche e contigue vengono presentate insieme nel "Progetto R60", al Bando collegato al Programma innovativo nazionale per la Qualità dell’abitare, cosiddetto PinQua, promosso dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La richiesta di finanziamento è di 15 milioni di euro e riguarda i primi 3 interventi (dei 17 previsti da R60), che hanno un valore complessivo di 24,8 milioni di euro.

I 3 interventi sono: la densificazione urbana per la realizzazione di 51 alloggi Ers per la locazione e di un Sovrappasso ferroviario ciclopedonale - progetti cofinanziati dal Comune di Reggio Emilia – e la riqualificazione del Capannone 17/Stralcio 2 (cosiddetto Cattedrale) delle ex Reggiane, situato nel Parco Innovazione, destinato a quarto Polo universitario dedicato al Digitale e a sedi di aziende dell’Industria 4.0 ed enti di ricerca specializzati, con intervento cofinanziato dalla Stu Reggiane spa.

Maggiori informazioni sul portale del Comune di Reggio Emilia.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/18 10:34:00 GMT+2 ultima modifica 2021-03-18T10:35:38+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina