Seguici su

Linee guida per la rimozione, gestione e riapplicazione del topsoil

Le linee guida derivano dal progetto europeo SOS4Life; sono realizzate dalla regione Emilia-Romagna, dai Comuni di Forli' e San Lazzaro di Savena.

copertinaLa pubblicazione ha lo scopo di fornire indicazioni utili affinchè i suoli escavati nella realizzazione di opere che risultano essere sottoprodotti ai sensi del Regolamento recante la discliplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo (DPR 120/2017), vengano riutilizzati sulla base delle loro qualità intrinseche sia in situ che in aree destinate ad interventi di rigenerazione urbana, di spazi pubblici, di aree naturalisticamente caratterizzate e anche in aree rurali, praticando una corretta gestione in tutte le fasi di cantiere.

Si tratta di una proposta di buone pratiche rivolta ai soggetti pubblici che hanno compiti di gestione del territorio ed ai tecnici che si occupano di edilizia ed urbanistica (ingegneri, architetti, agronomi, imprese edili...) per agire più consapevolmente in un'ottica rinnovata di gestione efficace della preziosa risorsa suolo.

Il testo affronta gli aspetti inerenti l'identificazione dei suoli nei cantieri, l'integrazione dei parametri normativi di caratterizzazione con quelli necessari ad evidenziarne le qualità pedologiche per reimpiegarlo opportunamente e la loro gestione dei cantieri per non alterarne le caratteristiche intrinseche.

Linee guida e allegati

Link

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/12/20 10:49:00 GMT+1 ultima modifica 2019-04-05T09:44:38+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina