mercoledì 18.10.2017
caricamento meteo
Sections

Sviluppo, coesione e cooperazione territoriale

Intese per l'integrazione delle politiche territoriali


Cosa fa la Regione

L'attuazione del Documento unico di programmazione-Dup 2007-2013 è fondata in larga parte sul metodo della programmazione negoziata e prevede la predisposizione, a livello provinciale, di Intese per l'integrazione delle politiche territoriali

Le intese danno conto dell’attuazione del Dup nel suo insieme: nella prima parte (obiettivi Dup da 1 a 8) sono dettagliate le ricadute a livello locale dell’attuazione dei Programmi Operativi Regionali e delle azioni a titolarità regionale. Nella seconda parte (obiettivi Dup 9 e 10) i territori esplicitano la loro strategia per lo sviluppo locale dando conto di come sarà attuata  e quali priorità hanno inserito nel programma pluriennale degli investimenti in opere pubbliche.

Il processo prevede periodici momenti di confronto con il territorio e con il partenariato economico e sociale, per condividere gli obiettivi, concertare le scelte, negoziare gli impegni dei diversi soggetti coinvolti, sottoscrivere e aggiornare periodicamente le Intese territoriali. Il processo è stato attivato all'inizio del 2009: dapprima è stata avviata la negoziazione per la costruzione ed approvazione di programmi di sviluppo condivisi “Contributo del sistema territoriale della provincia di …”, documento programmatico per l'attuazione della Politica regionale unitaria. Successivamente sono state approvate e sottoscritte le "Intese per l'integrazione delle politiche territoriali" su base provinciale, i cui protagonisti sono stati la Regione, le Province, i Comuni, le Unioni di Comuni, le Comunità montane, in collaborazione con le forze economiche e sociali territoriali, per dare attuazione al quadro di priorità contenuto nei documenti programmatici.

Per l’attuazione delle singole Intese, che sono un documento di intenti, è prevista la Conferenza per l’Intesa, organismo di gestione che decide l’aggiornamento del programma pluriennale di spesa e le priorità annuali di attuazione.

BolognaFerraraForlì-CesenaModenaParma
Piacenza Ravenna Reggio Emilia Rimini

 

Attuazione

Le intese sottoscritte comprendono complessivamente circa 500 interventi programmati.Tutte le Conferenze per le Intese sono state aggiornate tra il 2012 e il 2014 identificando le priorità di investimento in ciascun territorio.

Dal 2010 al dicembre 2014, agli interventi prioritari degli obiettivi 9 e 10 sono state assegnate risorse per un valore complessivo di circa 45 milioni di euro di risorse Fsc e Dup/Rer, per un investimento complessivo di oltre 100 milioni di euro in opere di riqualificazione urbana, grande viabilità, viabilità e mobilità urbana, riciclabili, valorizzazione del paesaggio ed emergenze territoriali.

 

 

A chi rivolgersi

Servizio Coordinamento politiche europee, programmazione, cooperazione e valutazione

viale Aldo Moro 30 - 40127 Bologna
tel. 051 5278901- 051 5273614 fax 051 5273683
programmiarea@regione.emilia-romagna.it
email certificata programmiarea@postacert.regione.emilia-romagna.it

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/08/2013 — ultima modifica 05/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it