venerdì 17.11.2017
caricamento meteo
Sections

Sviluppo, coesione e cooperazione territoriale

URBACT III

URBACT III è un programma europeo di cooperazione territoriale che rientra nella Strategia EU 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva

Cosa fa la Regione

Urbact

Il programma URBACT III  intende facilitare lo scambio di conoscenze e buone pratiche tra città ed altri organismi locali, al fine di promuovere uno sviluppo urbano sostenibile e integrato e di migliorare l’efficienza della politica regionale di coesione.

Il programma, adottato dalla Commissione europea il 12 dicembre 2014, riguarda tutti i paesi dell'Unione Europea nonché Svizzera e Norvegia; è uno strumento della politica di coesione co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) e dai Paesi membri e partner dell’Unione europea.

URBACT III persegue l’obiettivo Tematico 11 della politica di coesione dell’UE: rafforzare la capacità istituzionale e l'efficienza nella pubblica amministrazione ed è articolato in 2 Assi prioritari di cui il primo e più consistente, dedicato alla Promozione dello sviluppo sostenibile ed il secondo di Assistenza tecnica.

L’obiettivo generale è di permettere alle città di lavorare insieme attraverso la creazione di reti e di sviluppare soluzioni integrate per rispondere alle sfide comuni. Nelle reti URBACT le città condividono esperienze ed imparano l’una dall’altra, sviluppano linee guida e trasferiscono buone pratiche per valorizzare le proprie politiche urbane.

I principali beneficiari del programma sono città di piccole, medie e grandi dimensioni (non ci sono limiti di popolazione); livelli infra-comunali di governo come Distretti e Municipi; autorità metropolitane, Unioni di Comuni e agglomerati organizzati. Nella seconda fase di sviluppo dei progetti potranno unirsi alle reti (con specificazioni definite di bando in bando) anche partner non urbani quali: Agenzie locali, Autorità provinciali, regionali, nazionali, Università ed enti di ricerca.

La dotazione finanziaria complessiva del programma e di 96.324.550 euro, di cui 74.301.909 Fondi FESR e 22.022.641 Fondi Nazionali. Il tasso di co-finanziamento previsto dal programma è dell'80% per le regioni meno sviluppate e in regime transitorio e del 70% per le regioni più sviluppate.

Il 70% delle risorse del programma concorrerà inoltre ai seguenti obiettivi tematici della Politica di coesione dell’UE:
OT1: Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione
OT4: Supportare il passaggio verso un’economia a basso tenore di carbonio in tutti i settori
OT6: Proteggere l’ambiente e promuovere l’efficienza energetica
OT8: Promuovere l’occupazione e supportare il lavoro e la mobilità
OT9: Promuovere l’inclusione sociale e la lotta alla povertà

Autorità di gestione è il Ministero francese agli affari urbani.

Per l'Italia, il ministero competente è quello delle Infrastrutture e dei Trasporti, co-presidente è la Regione Molise e co-vicepresidente la Regione Calabria, mentre il Contact point nazionale è ANCI - associazione nazionale dei comuni italiani.

 

Sono sette le nuove reti finanziate da Urbact III  a cui partecipano enti locali emiliano-romagnoli, tra queste nuove reti, due sono coordinate rispettivamente da Comune di Piacenza (MAPS) e Comune di San Lazzaro di Savena (Re-generation).

 

Archivio avvisi: eventi/news

A chi rivolgersi

Direzione generale Risorse Europa Innovazione e Istituzioni

Servizio Riordino, Sviluppo istituzionale e territoriale

Silvia Grassi sgrassi@regione.emilia-romagna.it Tel 051 5273325

Per approfondire

  • URBACT III scheda programma cooperazione territoriale europea Urbact III

Norme e atti

  • Programma operativo Programma operativo URBACT III approvato con decisione del 12 dicembre 2014, versione ottobre 2015

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/05/2016 — ultima modifica 16/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it