martedì 20.02.2018
caricamento meteo
Sections

Sviluppo, coesione e cooperazione territoriale

Programma Med, approvati 21 progetti: 3 milioni all’Emilia-Romagna e 16 all’Italia

La Regione partecipa con 8 partner del territorio a 6 progetti.

Nel corso dell’incontro del Comitato di monitoraggio del 16 gennaio scorso a Marsiglia sono stati approvati 21 dei progetti presentati nell’ambito del secondo bando del Programma Interreg Med. Saranno quindi finanziati 13 progetti modulari, cioè che prevedono uno o più moduli fra i moduli di studio, sperimentazione e capitalizzazione, e 8 progetti integrati, che prevedono invece tutte e tre queste attività progettuali, dunque presentano maggiore complessità e completezza - oltre che una capacità finanziaria e temporale maggiore. Il territorio emiliano romagnolo partecipa con 8 partner a 6 di questi progetti, che saranno finanziati con un totale di 20,5 milioni di euro circa (oltre 14 milioni per i 3 progetti integrati e oltre 6 milioni per i 3 progetti modulari). Di questi, la quota che sarà assegnata ai soggetti regionali è di quasi 3 milioni di euro (2.979.921 euro, di cui 1.852.930 per i progetti integrati e 1.126.991 per i progetti modulari).

Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda i progetti integrati, dei 24 partner italiani coinvolti, 4 appartengono al territorio regionale, per una partecipazione totale a 3 progetti su 8. La Regione Emilia-Romagna è coinvolta direttamente nei 3 progetti:

  • Mistral, di cui è lead partner con la Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa; focalizzato sull’asse 1 «Promuovere le capacità d’innovazione delle Regioni Med per una crescita intelligente e sostenibile», vede anche la partecipazione della società in house Aster, per un investimento totale di 4.837.420 euro;
  • Inherit, focalizzato sull’asse 3 «Tutelare e promuovere le risorse naturali e culturali», con un investimento totale di 5.612.660 euro;
  • Md.net, focalizzato sull’asse 1 «Promuovere le capacità d’innovazione delle Regioni Med per una crescita intelligente e sostenibile», con un investimento totale di 3.727.330 euro.

Inizia con successo la presidenza italiana del Comitato di sorveglianza del Programma: l’Italia ha infatti ottenuto complessivamente un ottimo risultato con 6 degli 8 progetti integrati approvati presieduti da un capofila italiano.

Per quanto riguarda i progetti modulari, 9 progetti su 13 hanno un capofila italiano, per un totale di 31 partner italiani. Anche in questo caso il territorio regionale partecipa a 3 progetti, tutti relativi all’asse 1 «Promuovere le capacità d’innovazione delle Regioni Med per una crescita intelligente e sostenibile» :

  • Green mind, con un investimento totale di 1.742.000 euro, vede la partecipazione dell’agenzia Sipro;
  • Chebec, con un investimento totale di 2.011.270 euro, al quale aderiscono Aster come soggetto capofila e il Comune di Bologna;
  • Reinwaste, con un investimento totale di 2.499.304,50, al quale partecipa Aster.

med

Il finanziamento totale del secondo bando ammonta a 67,6 milioni di euro. Nello specifico, per quanto riguarda i progetti integrati, su un totale complessivo di circa 37,5 milioni di euro stanziati per gli 8 progetti approvati, i partner italiani beneficeranno di un finanziamento di 8,5 milioni di euro. Per quanto riguarda i progetti modulari, su un totale complessivo di circa 24,6 milioni di euro (di cui 19 derivanti dal Fesr), i partner italiani beneficeranno di un finanziamento di 7,5 milioni di euro (6,3 milioni dal Fesr più 1,2 milioni di contributo pubblico e privato). Dunque il totale dei finanziamenti che interesseranno l’Italia si attesta attorno ai 16 milioni di euro.

Leggi la notizia sul sito del Programma Med

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/01/2018 — ultima modifica 19/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it