domenica 17.12.2017
caricamento meteo
Sections

Programmazione territoriale

I comuni montani: una definizione

In Emilia-Romagna è la Giunta regionale che, con propria delibera n. 1734/2004, ha individuato le zone montane con riferimento alla totalità dei territori appenninici e, conseguentemente, i Comuni montani sono quelli compresi in tali zone.

Ulteriori zone montane sono state individuate con delibera della Giunta regionale n. 1813/2009,  a seguito dell’aggregazione all'Emilia-Romagna di sette Comuni totalmente montani già appartenenti alla Regione Marche.

Le due delibere sono state adottate prima della costituzione di alcuni nuovi Comuni a seguito di processi di fusione e non fanno quindi riferimento ai loro nuovi ambiti.

A seguito della fusione di alcuni Comuni montani con Comuni non montani sono ora anche presenti, accanto a numerosi Comuni totalmente montani, due Comuni definiti parzialmente montani.

La maggioranza dei Comuni montani, nonché i due Comuni parzialmente montani, fanno parte di Unioni di Comuni, fra le quali figura il Nuovo Cirocondario Imolese, che gestiscono per conto dei Comuni membri funzioni e servizi in forma associata.

Fra i Comuni montani sono presenti anche 14 Comuni che non appartengono ad alcuna Unione di Comuni.

La superficie delle zone montane dell'Emilia-Romagna è il 42% di quella regionale e vi risiede il 10% della popolazione. 

Quali sono i Comuni montani

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/07/2013 — ultima modifica 13/01/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it