Seguici su

Politiche abitative

Come fare per ottenere l'autorizzazione per i programmi antecedenti al programma ERS 2010

1) La Procedura

Per la trasformazione del titolo di godimento di un alloggio da locazione o assegnazione in godimento a termine in proprietà è necessario che: 

  • il conduttore o assegnatario che occupa l'alloggio deve inviare la richiesta di trasformazione all'operatore proprietario dell'alloggio;
  • l'operatore, se aderisce alla richiesta del conduttore o assegnatario dell'alloggio, deve richiedere l'autorizzazione alla trasformazione ai competenti uffici regionali e presentare la stessa istanza al Comune nel quale è localizzato l'alloggio, allegando la richiesta del conduttore o assegnatario;
  • il Comune, se aderisce alla richiesta, comunica alla Regione e all'operatore la propria decisione positiva e deve provvedere a modificare la convenzione con l'operatore inserendo la previsione della trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio da locazione o assegnazione in godimento a termine, in proprietà.

Nel caso di adesione del Comune alla richiesta, la Regione provvede a quantificare la somma che ad essa deve essere restituita e la comunica all'operatore invitandolo al versamento della stessa.

Ad avvenuto pagamento della somma indicata, la Regione autorizza la trasformazione e ne dà comunicazione al Comune, all'operatore e al conduttore o assegnatario dell'alloggio.

 

2) Modalità di richiesta

La richiesta deve essere inoltrata a:

Regione Emilia-Romagna

Servizio Politiche Abitative, Viale A. Moro, 30 - 40127 Bologna

A tal fine deve essere utilizzato questo  modulo (doc, 612.5 KB).

 

3) Determinazione del contributo da versare alla Regione

L'autorizzazione regionale è subordinata alla restituzione da parte dell'operatore di una somma pari:

  •  alla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'ammontare del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà rapportata al numero di anni di persistenza residua del vincolo sul numero complessivo di anni previsti inizialmente;
  • agli interessi legali calcolati, dalla data di inizio della locazione alla data della richiesta di trasformazione, sulla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'importo del contributo che sarebbe stato assegnato in caso di destinazione alla proprietà dello stesso.

La determinazione dell'importo da versare varia a seconda delle caratteristiche delle programmazioni con le quali sono stati finanziati gli interventi.

 A) Programmazione che prevedevano interventi destinati sia alla proprietà sia alla locazione o assegnazione in godimento a termine

Nel caso di queste programmazioni il contributo da restituire è pari alla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'ammontare del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà, nella misura proporzionale al numero di anni mancanti al termine del vincolo di destinazione alla locazione.

Qui di seguito si riportano degli esempi di calcolo dell'importo da versare alla Regione per alloggi realizzati con le diverse programmazioni.

Programma denominato quadriennio 1992/95

Con tale programma il calcolo del contributo da attribuire agli alloggi destinati alla locazione o assegnazione in godimento a termine e alla proprietà avveniva sulla base dei seguenti parametri

 Locazione

 

Tipologia di ambito provinciale

Costo parametrico massimo EURO

% contributo

Reddito massimo

Bologna

1.187,85

20% per NC e 25% per RE

25.822,84

Ravenna - Modena

1.084,56

20% per NC e 25% per RE

25.822,84

Parma - Reggio Emilia - Rimini

1.048,41

20% per NC e 25% per RE

25.822,84

Forli' - Piacenza - Ferrara

1.012,26

20% per NC e 25% per RE

25.822,84

 

Proprietà

 

Tipologia di ambito provinciale

Costo parametrico massimo EURO

% contributo

Reddito massimo

Bologna

1.187,85

30% per NC e 35% per RE

20% per NC e 25% per RE

10% per  NC e 25% per RE

12.911,42

15.493,71

25.822,84

Ravenna - Modena

1.084,56

Parma - Reggio Emilia - Rimini

1.048,41

Forli' - Piacenza - Ferrara

1.012,26

 

Come esemplificazione del calcolo del contributo da restituire si ipotizza che la trasformazione riguardi un alloggio, ubicato a Bologna, assegnato in locazione o in godimento a termine per 8 anni di superficie complessiva (SC) pari a 120,00 mq., il cui costo parametrico a mq sia di Euro 1.187,85 e con una percentuale di contributo del 20% .

Il periodo di vincolo alla locazione è iniziato nel 2004 e termina nel 2011. La frazioni di anno si considerano come anno intero.

Il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine fu così determinato: SC 120,00 x Euro 1.187, 85 =Euro 142.542,00 x 20/100 = Euro 28.508,40

Se lo stesso alloggio fosse stato assegnato da subito in proprietà ad un soggetto appartenente alla classe di reddito più elevata e quindi avente diritto ad un contributo pari al 10% del costo parametrico complessivo dell'alloggio, il contributo al quale avrebbe avuto diritto l'assegnatario sarebbe stato di 14.254,20 euro così determinato: SC 120,00 x Euro 1.187, 85 (costo parametrico a mq.) =Euro 142.542,00 x 10/100 = Euro 14.254,20.

La differenza tra il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine e il contributo che sarebbe stato attribuito all'assegnatario dello stesso alloggio che lo avesse acquistato in proprietà è pari a euro 14.254,20 (Euro 28.508,40 - Euro 14.254,20)

Il locatario chiede la trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio dopo che sono trascorsi 6 degli 8 anni complessivi di durata del vincolo di destinazione alla locazione dell'alloggio, cioè nel 2010.

Per calcolare il contributo che deve essere restituito alla Regione per ottenere l'autorizzazione alla trasformazione occorre procedere in questo modo.

  • 1) La differenza complessiva del contributo di 14.254,20 euro deve essere diviso per 8 (numero di anni complessivi di durata della locazione) per ottenere un importo su base annua di tale differenza: 14.254,20/8 = Euro 1.781,78.
  • 2) L'importo del contributo da restituire è la somma di due importi parziali così calcolati:
  • a) poiché mancano due anni al termine del vincolo di destinazione alla locazione occorre restituire alla regione due annualità della differenza del contributo: 1.781,78x2 = 3.563,56 Euro.
  • b) per i 6 anni di locazione occorre restituire un importo pari agli interessi legali calcolati, dalla data di inizio della locazione alla data della richiesta di trasformazione, sulla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'importo del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà. Tale differenza è pari a Euro 14.254,20. Ipotizziamo che la locazione sia iniziata nel 2004 e la richiesta di trasformazione sia stata fatta nel 2010. L'importo degli interessi da corrispondere è quello indicato nella seguente tabella

  

anno di locazione

importo della differenza

tasso legale

interessi

2004

14.254,20

2,50

356,36

2005

14.254,20

2,50

356,36

2006

14.254,20

2,50

356,36

2007

14.254,20

2,50

356,36

2008

14.254,20

3,00

427,63

2009

14.254,20

3,00

427,63

TOTALE

 

 

2.280,67

 

La somma complessiva da restituire ammonta pertanto a 5.844,23 euro (Euro 2.280,67 + 3.563,56).

 Programma 1999/2000

 

Nell'ambito del programma 99/00 il calcolo del contributo da attribuire agli alloggi destinati alla locazione o assegnazione in godimento a termine e alla proprietà avveniva sulla base dei seguenti parametri

 

Locazione

 

Tipologia di ambito comunale

Costo parametrico massimo EURO

Contributo massimo 30% Euro/mq di Sc

Comuni con popolazione < 15.000 ab. non contermini a capoluoghi di provincia

1.136,21

340,86

Comuni con popolazione > 15.000 ab. non contermini a capoluoghi di provincia

1.239,50

371,85

Comuni capoluoghi e Comuni contermini a capoluoghi di provincia

1.342,79

402.84

 

Proprietà: contributo per alloggio pari a  Euro 18.000,00

 

Come esemplificazione del calcolo del contributo da restituire si ipotizza che la trasformazione riguardi un alloggio, ubicato a Bologna, assegnato in locazione o in godimento a termine  per 10 anni,  di SC = 99,88 mq., il cui costo parametrico a mq di SC sia di Euro 1.136,21 con una percentuale di contributo del 30% .

Il periodo di  vincolo alla locazione è iniziato nel 2004 e termina nel 2013. Le frazioni di anno si considerano come anno intero.

Il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine fu così determinato: SC 99,88 x Euro 1.136,21 =Euro 113.484,65 x 30/100 = Euro 34.045,40

La differenza tra il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine e il contributo che sarebbe stato attribuito all'assegnatario dello stesso alloggio che lo avesse acquistato in proprietà è pari a euro 16.045,40 (Euro 34.045,40 - Euro 18.000,00)

Il locatario chiede la trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio dopo che sono trascorsi 6 dei 10 anni complessivi di durata del vincolo di destinazione alla locazione dell'alloggio, cioè nel 2010.

Per calcolare il contributo che deve essere restituito alla Regione per ottenere l'autorizzazione alla trasformazione occorre procedere in questo modo.

  • 1) La differenza complessiva del contributo di 16.045,40 Euro deve essere divisa per 10 (numero di anni complessivi di durata della locazione) per ottenere un importo su base annua di tale differenza: 16.045,40/10 = Euro 1.604,54;
  • 2) L'importo del contributo da restituire è la somma di due importi parziali così calcolati:
  • a) poiché mancano 4 anni al termine del vincolo di destinazione alla locazione, occorre restituire alla regione 4 annualità della differenza del contributo: 1.604,54 x 4 = 6.418,16 Euro.
  • b) per i 6 anni di locazione occorre restituire un importo pari agli interessi legali calcolati, dalla data di inizio della locazione alla data della richiesta di trasformazione, sulla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'importo del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà. Tale differenza è pari a Euro 16.045,40. Ipotizziamo che la locazione sia iniziata nel 2004 e la richiesta di trasformazione sia stata fatta nel 2010. L'importo degli interessi da corrispondere è quello indicato nella seguente tabella:

 

anno di locazione

importo della differenza

tasso legale

interessi

2004

16.045,40

2,50

401,14

2005

16.045,40

2,50

401,14

2006

16.045,40

2,50

401,14

2007

16.045,40

2,50

401,14

2008

16.045,40

3,00

481,36

2009

16.045,40

3,00

481,36

TOTALE

 

 

2.567,26

 

La somma complessiva da restituire ammonta pertanto a 8.985,42 euro (Euro 2.567,26 + 6.418,16).

 

B) Programmazioni che non prevedevano interventi destinati alla proprietà

 Programma 20000 abitazioni in affitto

 Nell'ambito del programma 20000 abitazioni in affitto il calcolo del contributo da attribuire agli alloggi destinati alla locazione o assegnazione in godimento a termine avveniva sulla base dei seguenti parametri

 

Tipologia di ambito comunale

Costo parametrico massimo EURO

Contributo massimo 30% Euro/mq di Sc

Comuni non contermini con meno di 15000 abitanti

1.200,00

360,00

Comuni non contermini con più di  15.000 ab. E comuni non contermini con meno di 15000 abitanti

1.250,00

375,00

Comuni capoluoghi e Comuni contermini con più di 15000 abitanti

1.400.00

420,00

 

Questo programma non ha concesso contributi per la realizzazione di alloggi destinati alla proprietà. Pertanto, come previsto dalla deliberazione 122/2010 si assume in 18.000,00 euro il contributo che sarebbe stato attribuito agli alloggi destinati alla proprietà.

Come esemplificazione del calcolo del contributo da restituire si ipotizza che la trasformazione riguardi un alloggio, ubicato a Bologna, assegnato in locazione o in godimento a termine per 10 anni, di SC = 99,88 mq., il cui costo parametrico a mq di SC sia di Euro 1.200,00, con una percentuale di contributo del 30% .

Il periodo di  vincolo alla locazione è iniziato nel 2004 e termina nel 2013. Le frazioni di anno si considerano come anno intero.

Il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine fu così determinato: SC 99,88 x Euro 1.200,00 =Euro 119.856,00x 30/100 = Euro 35.956,80

La differenza tra il contributo attribuito all'alloggio con destinazione locazione a termine e il contributo che sarebbe stato attribuito all'assegnatario dello stesso alloggio che lo avesse acquistato in proprietà è pari a euro 17.956,80 (Euro 35.956,80 - Euro 18.000,00).

Il locatario chiede la trasformazione del titolo di godimento dell'alloggio dopo che sono trascorsi 6 dei 10 anni complessivi di durata del vincolo di destinazione alla locazione dell'alloggio, cioè nel 2010.

Per calcolare il contributo che deve essere restituito alla Regione per ottenere l'autorizzazione alla trasformazione occorre procedere in questo modo:

  • 1) La differenza complessiva del contributo di 17.956,80 euro deve essere divisa per 10 (numero di anni complessivi di durata della locazione) per ottenere un importo su base annua di tale differenza: 17.956,80 /10 = Euro 1.795,68.
  • 2) L'importo del contributo da restituire è la somma di due importi parziali così calcolati:
  • a) poiché mancano 4 anni al termine del vincolo di destinazione alla locazione occorre restituire alla regione 4 annualità della differenza del contributo: 1.795,68x4 = 7.182,72 euro.
  • b) per i 6 anni di locazione occorre restituire un importo pari agli interessi legali calcolati, dalla data di inizio della locazione alla data della richiesta di trasformazione, sulla differenza tra l'importo del contributo attribuito all'alloggio e l'importo del contributo che sarebbe stato erogato nel caso di assegnazione in proprietà. Tale differenza è pari a Euro 17.956,80. Ipotizziamo che la locazione sia iniziata nel 2004 e la richiesta di trasformazione sia stata fatta nel 2010. L'importo degli interessi da corrispondere è quello indicato nella seguente tabella

 

anno di locazione

importo della differenza

tasso legale

interessi

2004

17.956,80

2,50

448,92

2005

17.956,80

2,50

448,92

2006

17.956,80

2,50

448,92

2007

17.956,80

2,50

448,92

2008

17.956,80

3,00

538,70

2009

17.956,80

3,00

538,70

TOTALE

 

 

2.873,09

 

La somma complessiva da restituire ammonta pertanto a 10.055,81 euro (Euro 2.873,09 + 7.182,72).

 

Per informazioni:

Ferreri Sergio

Telefono 051/5273766

Email: sergio.ferreri@regione.emilia-romagna.it    

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/12/15 10:10:00 GMT+2 ultima modifica 2017-01-24T19:13:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina