Seguici su

Politiche abitative

Housing Sociale 2019

Con questo bando, approvato dalla Giunta regionale con delibera n. 655 del 29 aprile 2019  (pdf, 1.1 MB) (pdf, 1.1 MB), la Regione promuove l’accesso alla proprietà della prima casa, anche attraverso patti di futura vendita o alla locazione/assegnazione in godimento permanente, incentivando interventi innovativi e sperimentali riguardo alle forme dell’abitare (cohousing, condomini solidali, ecc) e di recupero e di sostituzione edilizia diretti a migliorare la qualità urbana ed architettonica, nonché l’efficienza sismica ed energetica del patrimonio edilizio, in coerenza con le politiche regionali dirette a ridurre il consumo del suolo.

Per informazioni sul programma

Per eventuali informazioni è attiva una casella di posta elettronica

programmahousingsociale@regione.emilia-romagna.it

alla quale è possibile inviare mail con richieste di informazioni e/o chiarimenti

Valutazione domande presentate

Con deliberazione della Giunta regionale n. 1718 in data 21 ottobre 2019 (pdf, 965.3 KB)è stato approvato l’elenco delle domande finanziate

Conclusa la valutazione delle 98 domande pervenute, sono 91 quelle giudicate ammissibili.

Con le risorse attualmente disponibili sul bilancio 2019 pari a 5 milioni di Euro sono finanziate 14 domande, delle quali 7 caratterizzate per un progetto di innovazione e sperimentazione. Infatti il bando era finalizzato, in particolare, ad incentivare la realizzazione di interventi innovativi e sperimentali riguardo alle forme nell’abitare.

La pubblicazione su questo sito dell’elenco delle domande ammissibili e di quelle finanziate ha valore di comunicazione e notifica agli interessati

Il Responsabile del Procedimento comunica con lettera ai soggetti richiedenti non ammessi a finanziamento l'esito dell’istruttoria relativa ad ogni singola domanda presentata.

Elenco domande finanziate (pdf, 152.9 KB)

Elenco domande di riserva (pdf, 294.7 KB)

Elenco alloggi (pdf, 503.0 KB)

OPERATORI

Gli operatori finanziati devono:

  • iniziare i lavori entro 13 mesi dalla data di pubblicazione del Bando sul BURERT (BURERT n. 145 del 9/5/2019), e darne comunicazione tramite PEC entro i successivi 30 giorni
  • finire i lavori per gli interventi di cui al punto 5 lett. a), b) e c), entro 4 anni dalla data di pubblicazione del Bando sul BURERT. (BURERT n. 145 del 9/5/2019)
  • essere già in possesso di certificato di conformità edilizia (SCEA, abitabilità o agibilità), oppure avere la SCEA presentata entro il 30/03/2020 per gli interventi di tipologia d).
  • assegnare/locare gli alloggi ai nuclei familiari in possesso dei requisiti soggettivi previsti al punto 4 del bando e nel rispetto delle tempistiche indicate al punto 12.3 bando.

NUCLEI FAMILIARI

I nuclei familiari in possesso dei requisiti previsti al punto 4 del bando non devono presentare domanda di contributo. Dopo la pubblicazione della graduatoria degli interventi ammessi a finanziamento potranno contattare gli operatori per visionare gli alloggi, e  se interessati, proporsi per l'acquisto anche con patto di futura vendita o per la locazione.

 Approfondimenti

Contributo, tipologie intervento, destinazione alloggi, prezzi e canoni, beneficiari finali degli alloggi, requisiti soggettivi, obblighi e vincoli, procedure

Normativa

Gli atti amministrativi per la gestione del programma

 Modulistica

Moduli antimafia

Moduli richiesta conferma e liquidazione contributo

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/09 09:00:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-13T13:48:05+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina