martedì 23.05.2017
caricamento meteo
Sections

Pubblicato il Testo unico regionale sulla legalità

La legge regionale n. 18 del 28 ottobre 2016 ha riordinato la normativa sulla legalità ed ha introdotto innovazioni.

Si segnalano in particolare le disposizioni della legge regionale n. 18 del 28 ottobre 2016 attinenti alla materia del governo del territorio.

L’art. 32 ha confermato la necessità che sia dimostrata l’estraneità da reati di infiltrazioni mafiose con riguardo alle imprese  che eseguono lavori in edilizia.  La disposizione, aggiornata al Codice delle leggi antimafia, prevede che sia acquisita dallo sportello comunale la comunicazione antimafia a carico delle imprese per lavori, abilitati con SCIA e con permesso di costruire, di valore superiore a 150.000 euro.

La comunicazione antimafia (o l’autocertificazione) sono condizioni di efficacia del titolo edilizio.  

La norma ha fissato, in analogia al Codice, il termine di 30 giorni per il rilascio della comunicazione antimafia con la possibilità di ricorrere all’autocertificazione in caso di inutile decorrenza del termine.

L’autocertificazione è inoltre necessaria in caso di interventi subordinati a SCIA, la cui veridicità viene controllata entro 30 giorni con richiesta alla Prefettura di rilascio della comunicazione antimafia.

 

L’art. 48 che introduce il divieto di installare apparecchi per il gioco d’azzardo lecito a meno di 500 metri da luoghi sensibili frequentati da persone psicologicamente deboli. Il divieto riguarda le nuove installazioni a cui sono equiparati il rinnovo contrattuale tra esercente e concessionario degli apparecchi e la conclusione di un nuovo contratto, il trasferimento della sede dell’attività con trasferimento degli apparecchi per il gioco.

Per approfondire:

Legge Regionale n. 18 del 28 ottobre 2016

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/11/2016 — ultima modifica 08/11/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it