domenica 31.07.2016
caricamento meteo
Sections

Approvati gli atti di coordinamento sui frazionamenti e sui controlli edilizi

La Giunta regionale ha approvato due atti di coordinamento tecnico, attuativi della nuova legge edilizia 15/2013

Il 27 gennaio 2014 la Giunta ha approvato le deliberazioni nn. 75 e 76, contenenti i seguenti atti di coordinamento tecnico, attuativi della L.R. 15/2013 (Semplificazione della disciplina edilizia):

1.      Atto di coordinamento tecnico regionale ai sensi dell’art. 12 LR 15/2013, per la definizione delle tipologie di intervento edilizio comportanti il frazionamento di unità immobiliari, esonerate dal contributo di costruzione (art. 32, comma 1, lettera g), e per l’individuazione dei casi di frazionamento dei fabbricati produttivi in deroga a limiti fissati dagli strumenti urbanistici (art. 55, comma 5);
 

2.      Atto di coordinamento tecnico regionale ai sensi dell’art. 12 LR 15/2013 sui criteri di definizione dei campioni di pratiche edilizie soggette a controllo (art. 14, comma 5; art. 23, commi 7 e 8) e sulle modalità di svolgimento dell’ispezione delle opere realizzate (art. 23, comma 10).
 

Il primo atto, sui frazionamenti, ha valore interpretativo di norme di legge già operanti e pertanto non necessita di atti di recepimento formale da parte dei Comuni. 

Il secondo atto, sui controlli a campione delle pratiche edilizie, deve essere invece recepito dai Comuni entro 180 giorni dall’approvazione (quindi entro il 26 luglio 2014) attraverso:

  • semplici atti organizzativi, per sostituire le modalità di controllo attualmente operanti per l’attuazione della LR 15/2013;
  • una deliberazione consiliare, ai sensi dell’art. 12, comma 2, LR 15/2013, qualora il contenuto dell’atto di coordinamento contrasti con previsioni di piano o regolamentari comunali che non possano considerarsi implicitamente abrogate per effetto dell'approvazione della nuova legge regionale.

 

Testo della DGR  75/2014 atto sui frazionamenti

Testo della DGR  76/2014 sui controlli delle pratiche edilizie

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/02/2014 — ultima modifica 06/02/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it