Seguici su

Nuova legge urbanistica, approvati due atti di coordinamento tecnico

Si tratta delle “Specifiche tecniche degli elaborati di piano predisposti in formato digitale” e della “Strategia per la qualità urbana ed ecologica-ambientale e valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale del Piano Urbanistico Generale”

Prosegue il percorso di attuazione della nuova legge urbanistica, la n. 24 del 2017 "Disciplina regionale sulla tutela e l'uso del territorio".

Nella seduta del 22 novembre 2019 la Giunta regionale ha infatti approvato due atti di coordinamento tecnico

Il primo, adottato con delibera n. 2134 del 2019, riguarda le “Specifiche tecniche degli elaborati di piano predisposti in formato digitale”. La legge urbanistica 24/2017 prevede all’art. 49 comma 2, lettera c) che debbano essere definite le specifiche tecniche, e quindi necessariamente anche quelle organizzative, per predisporre gli elaborati di piano in forma digitale, così da consentirne un’agevole “trasmissione, utilizzazione e conservazione”.

Con questo atto di coordinamento si dà quindi attuazione a questo punto della legge regionale, indicando le modalità per la predisposizione, la trasmissione e la conservazione degli strumenti urbanistici di ciascun Ente, che devono essere trasmessi in copia integrale alle strutture regionali competenti che curano la pubblicazione sul BURERT (Bollettino Ufficiale regionale) di tutti gli avvisi che riguardano la conclusione dei diversi procedimenti e che costituiscono, assieme alla pubblicazione sul sito web dell’amministrazione procedente, condizione per l'acquisizione dell'efficacia degli atti stessi.

La predisposizione in formato digitale degli elaborati di piano discende dall’applicazione dei principi del Codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs. 82/2005 s.m.i.) e da uno dei principali aspetti di novità introdotti dalla legge urbanistica 24/2017, rappresentato dal fatto che le amministrazioni territoriali hanno ora l’obbligo, e non più la sola facoltà ai fini di informazione, di pubblicare integralmente sul web la documentazione relativa alle fasi più rilevanti della formazione degli strumenti di piano, fino all’atto di approvazione, la cui pubblicazione integrale è condizione per l’acquisizione dell’efficacia dell’atto stesso (come già previsto dall’art. 39 del decreto trasparenza / DLgs 33/2013 s.m.i).

Il secondo atto di coordinamento, approvato con delibera di Giunta regionale n. 2135 del 219, riguarda la invece la “Strategia per la qualità urbana ed ecologica-ambientale e valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale del Piano Urbanistico Generale”. 

Il focus della riforma urbanistica è oggi completamente concentrato sull’esistente (la dimensione economico-sociale, i nuovi bisogni connessi alla stratificazione demografica, i cambiamenti del sistema di relazioni, il declino di luoghi pubblici, ecc.), e presuppone un cambiamento radicale di prospettiva nell’attività di pianificazione. Il Piano Urbanistico Comunale (PUG) ha l’obbligo di dedicare tutte le proprie attenzioni, scelte e strumenti al sistema insediativo esistente, alla struttura demografica e sociale in rapida evoluzione, alla morfologia e all’ambiente della città costruita, e al vasto e complesso ambito delle porzioni di territorio “compromessi” dall’urbanizzazione, da ri-pensare e ri-disegnare integralmente.

Con questo atto di coordinamento tecnico si delineano le caratteristiche sia della Valutazione di Sostenibilità Ambientale e Territoriale (ValSAT), concepita come sistema di supporto alle decisioni, sia della Strategia, che costituisce il riferimento per le trasformazioni future della città e del territorio, in quanto individua le linee di sviluppo in cui si attueranno gli interventi, in coerenza sia con il quadro conoscitivo e le politiche ambientali, sia con le politiche di sviluppo socio-economico.

E’ possibile scaricare il testo dei due atti di coordinamento tecnico sul BURERT.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/03 14:58:49 GMT+1 ultima modifica 2019-12-03T14:58:49+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina