Seguici su

Edilizia, opere statali e fonti rinnovabili

SI.CO.

Sistema informativo costruzioni

Il progetto prevede l'implementazione di un sistema informativo per acquisire dati multiscopo sui  titoli abilitativi degli interventi edilizi: permessi di costruire, segnalazioni certificate di inizio attività, comunicazioni di inizio lavori, certificati di conformità, eventuali procedure abilitative semplificate. 

L'obiettivo è quello di conoscere preventivamente le caratteristiche qualitative e quantitative dell'attività edilizia che verrà attuata sul territorio. E' un progetto particolarmente rilevante perchè fornisce informazioni corrette e puntuali sia agli amministratori pubblici che a vari livelli compiono scelte di politica amministrativa, sia ai tecnici comunali e regionali che potranno monitorare in continuo le trasformazioni urbane così da verificare l'attuazione dei piani ed orientare le future scelte di pianificazione territoriale. Questi dati saranno preziosi anche per gli imprenditori e gli investitori privati che operano nel settore delle costruzioni perchè permetteranno di conoscere, con largo anticipo, l'evolversi del mercato edilizio.

Il Progetto nato all'interno del gruppo di lavoro costituito fra le Regioni e Itaca-CISIS, di cui l'Emilia-Romagna è capofila, è stato inserito nel Programma statistico nazionale quale progetto speriemntale per la raccolta dei dati.

Sul sito del Sistema Informativo COstruzioni è possibile accedere al canale sperimentale "Pratiche" nel quale vengono caricati dai professionisti i dati più significativi dei titoli abilitativi. Dati che serviranno sia al Comune sia alla Regione per monitorare l'attività edilizia. Accedendo invece al canale sperimentale "Notifiche preliminari" (in fase di collaudo presso tutti i Comuni della provincia di Reggio Emilia nonché presso alcuni della provincia di Parma ed altri di La Spezia) è possibile compilare la nuova Notifica Unica Regionale (NUR) prevista dall'art. 99 del Decreto Legislativo 81/2008 e s.m.i. 

I dati ottenuti saranno di particolare utilità soprattutto per le attività di controllo sulla sicurezza del lavoro nei cantieri edili e per la regolarità contributiva dei lavoratori.

I risultati della prima sperimentazione del progetto presentati a Correggio (Reggio Emilia) nel gennaio 2011:

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/10 12:37:46 GMT+2 ultima modifica 2013-07-10T14:37:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina