lunedì 25.06.2018
caricamento meteo
Sections

Reggio Emilia, via libera alla riqualificazione delle piazze Gioberti e Roversi

Primo passo di un più ampio recupero urbano per migliorare la qualità del centro storico

 

 

Riqualificare due piazze di Reggio Emilia, Gioberti (detta anche ‘della Guglia’) e Roversi (nota anche come ‘del Cristo’), nell’ambito del progetto nazionale Ducato Estense, realizzato attraverso un bando promosso dal ministero per i Beni e le attività culturali-Turismo (Mibact) per la valorizzazione storico-architettonica, culturale e turistica delle città estensi di Ferrara, Modena e Reggio Emilia oltre che della Garfagnana. E' l'oggetto dei due progetti esecutivi approvati nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, dando così il via libera alla pubblicazione delle gare d’appalto per l’assegnazione dei lavori.

La riqualificazione delle piazze Gioberti e Roversi rientra nel programma di valorizzazione dell’antica passeggiata estense – da piazza Gioberti alla Reggia di Rivalta, lungo la direttrice corso Garibaldi, via Ariosto (aperte nel Cinquecento) e viale Umberto I (realizzato nel Settecento) – finanziato complessivamente dal Mibac per 5 milioni di euro (oltre ad altri 9,5 milioni per il recupero della Reggia e del parco di Rivalta e del Mauriziano).

L’intervento sulle due piazze costituisce infatti un primo step del più ampio recupero urbano finalizzato, nella logica di un percorso storico-artistico-culturale, a riconnettere la città storica alla Reggia di Rivalta estendendo l’Effetto Città, a valorizzare edifici pubblici di grande importanza e pregio artistico ed architettonico quali la Basilica della Ghiara, il palazzi Ducale di città oggi sede della Prefettura, palazzo delle Bonifiche e palazzo Magnani, la chiesa del Cristo; e privati quali i palazzi Manenti-Trivelli, Rangone, Agliati, Parisi-Manfredini, edifici del bastione di porta Castello. A questi vanno aggiunti manufatti - obelischi, fontane - di pregio storico-architettonico installati lungo il percorso.

Le piazze riqualificate potranno ritrovare la dignità e qualità recuperate in anni recenti da un’altra piazza sullo stesso percorso estense, quella intitolata al 24 Maggio e nota anche come piazza della Legna e da altri tratti della Passeggiata storico-monumentale (l’asse in questo senso più significativo, dopo la Via Emilia) riqualificati come corso Garibaldi, via Ariosto, il tratto di viale Umberto primo nel tratto fra via Mameli e via Asioli, piazza Lepanto.

In entrambi i casi, pur non venendo limitato l’accesso al traffico veicolare di attraversamento, la mobilità delle piazze Gioberti e Roversi verrà riordinata per ridurre le criticità causate dall'attuale commistione dei flussi e garantire una migliore fruibilità da parte dei cittadini, che potranno così riappropriarsi di questi luoghi, in condizioni di sicurezza. Particolare attenzione verrà dedicata alla fruibilità collettiva e ai diversamente abili con l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’introduzione di percorsi guida per ipovedenti e non vedenti e l’estensione delle aree pedonali. Il progetto è stato studiato con la collaborazione del Centro regionale di informazione sulle Barriere architettoniche (Criba).

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/04/2018 — ultima modifica 04/04/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it