Seguici su

Ravenna, workshop su acqua e natura

L’Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio va a conoscere i due progetti di partecipazione che hanno ripensato il valore dei fiumi Lamone, Ronco e Montone

Città dei mosaici ma anche, per la sua posizione biogeografica, città sull’acqua. Circondata da corsi e specchi d’acqua che ne caratterizzano la storia ecologica e culturale, Ravenna è bagnata a nord dal Lamone e a sud dal Ronco e dal Montone, che convergono nei Fiumi Uniti.

Fino a qualche anno fa questi fiumi erano considerati quali canali di deflusso verso il mare. Oggi si va verso un ripensamento, che assegna loro un ruolo di risorsa antica capace di recuperare valori estetici, benessere e ricchezza racchiusi nel patrimonio ambientale, territoriale e culturale, tutti valori economici originari di queste rive.

Ciò è reso possibile attraverso la realizzazione dei progetti di partecipazione Lamone Bene Comune (ideato e condotto nel contesto dell’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo, sede operativa del Ceas Bassa Romagna) e Fiumi Uniti Per Tutti (concepito e sviluppato come Laboratorio Urbano dal Multicentro CEAS di Ravenna).

In questa fase l’Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio si attiva, con il proprio bagaglio di esperienze, per confrontarsi e sviluppare sinergie collaborative, anche in vista della creazione di osservatorio del paesaggio locali.

Il workshop Fiumi uniti & terre del Lamone - Mosaico di acqua e natura

Dopo le recenti presentazioni all'Osservatorio nazionale dei contratti di fiume di Roma e al convegno nazionale degli Ecomusei di Torino, il progetto “Lamone Bene Comune” torna ad essere protagonista, insieme all’altro progetto “Fiumi Uniti Per Tutti”, di un workshop in programma l’8 maggio a Palazzo Rasponi di Ravenna, frutto della collaborazione tra Comune di Ravenna, CEAS e l’Associazione Culturale Civiltà Erbe Palustri, Ecomuseo delle Erbe Palustri e Terre del Lamone.

Il workshop “Fiumi uniti & terre del Lamone - Mosaico di acqua e natura”, all’interno della manifestazione “Fare i conti con l’ambiente” (Ravenna, 8,9,10 maggio 2019), sarà l’occasione per raccontare questi progetti e per aprire un confronto di idee progettuali, complementari sotto il profilo territoriale e metodologico, potenzialmente in grado di convergere per coinvolgere, coordinare ed integrare una molteplicità di attori.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/28 14:37:27 GMT+2 ultima modifica 2019-03-28T14:37:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina